ma anche no


house of cards
30 aprile 2014, 11:39
Filed under: cartoline malsane, mai piu senza

Ohhh, chi si stava facendo scappare aprile?
Aprile grandi fatiche fisiche, molti treni Itali, molti viaggi mascherati da finesettitimana dell’ammore, che erano in realtà solo una scusa per setacciare a tappeto di tutti i supermercati italiani alla ricerca dei Crusbon del Molinochiavazza (sic) articolo introvabile nella angusta capitale italiana.

Endomondo mi lampeggia di nuovo 150 km, questo mese: nonostante i bei tempi di un tempo non si vedano più, nonostante il caldo incipiente, nonostante tutta la parte sinistra decida ancora spesso di attirare l’attenzione con doloretti di polpaccio e caviglia che si rigonfia a sorpresa, sono molto contenta.

Però aprile passa alla storia come il mese di House of cards, che forse è finora la serie più sbella che io abbia mai visto. Mi faceva salire fin dal pomeriggio una voglia smodata di tornare a casa e ora che è finita sento un vuoto, un abbandono, sapesse, contessa. La cosa curatissima, rispetto alle serie altre, è la cesellata (eh?) psicologia dei personaggi: niente sconti a nessuno, umanità gretta a secchiate, che spunta ovunque, ma mista a sentimentoni, che alla fine mi ha fatto affezionare un po’ a tutti gli orribili. In particolare i momenti in cui KevinMillePremiOscarSpesi si gira a parlare con la telecamera: altroché l’America, altroché la musica.
Poi la fotografia, vabbè. Sembra che ogni scena sia una foto perfetta, ogni.singola.scena. Orghl.

Comunque essere Mr.President, o peggio ancora, la moje, è più o meno il mio concetto di inferno (a un certo punto non può più neanche uscire per andare a correre, oh oh oh) e, a questo proposito: abbiamo mai parlato di quanto poco si stia lavorando a quel problema della mancanza di un bottone “diventa invisibile”? Eh.

Annunci

2 commenti so far
Lascia un commento

see, nun ce prova’: te stavi a scorda’
è la seconda volta che leggo un commento buono a proposito di “house of cards”, purtroppo non la posso vedere, anche se son curioso, perché il telecomando lo gestisce mia moglie e io la mia wild card la utilizzo per vedere il basket nba
tuttavia abbiamo pescato su sky on demand la serie più strana del mondo “xanadu una famiglia a luci rosse”
la serie è francese e l’hanno data su la effe
il bottone “diventa invisibile” mi piace, anche se mi ricorda la mia triste e (grazieadio) passata condizione di trasparente, per il genere femminile
ecco non sono sicuro che se avessi il bottone diventa invisibile ne farei un uso non peccaminoso, ecco
ma ora vado a dorminre ché domattina ci ho una 10 km da correre e vorrei evitare di arrivare ultimo

Commento di marcell_o

o mio dio!
siamo al 24 maggio e la tua colonna di sinistra teme si possa verificare un buco (in corrispondenza del mese di maggio appunto)…
tieni conto del butterfly effect: potrebbe generarsi una catastrofe da qualche parte
oh, io t’ho avvertito

Commento di marcell_o




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...