ma anche no


nobody likes change
1 aprile 2012, 09:50
Filed under: mai piu senza

Son giorni che penso spesso a quante cose di me siano cambiate da quando vivo con MG. Ma cose grosse, di quelle che ai test dei giornaletti ti fanno uscire carrierista spietata invece che romaticona gnoccolona.

Tipo lasciamo pure perdere quella cosa di aver cominciato a correre, perché direi che ho già trattato esaustivamente la cosa.

Ma il cappuccino. L’ho scritto mai del cappuccino?
Ricetta per il cappuccino foriero di gusto, sazietà ed estrema gioia di vivere.
Si mettono 100 cl di latte scremato (è quello che si monta meglio) in una tazza grande, bordo sottile, non quelle da cappuccino ma quelle da tisanone e si monta fino a triplicare del suo volume con la meravigliosa, indispensabile, ticambiolavitaio, frustina a pile. E già qui c’è da restare secchi perché diventa una roba densa e collosa che sembra mascarpone e dà anche quasi lo stesso godimento (quasi). Poi si aggiunge una tazzina di caffè e si butta tutto nel microonde (aka Dio) per trenta secondi, non uno di più sennò la broda scavalca i bordi e si rovescia tutto e tocca leccare il piatto rotante. All’uscita la schiuma fa un cappellino da fungo e allora, ovunque vuoi siate, la felicità è nelle vostre mani, amigi.
Fine ricetta.
Dico: mica bruscolini, per una che non ha bevuto caffè mai mai nemmeno il gelato e forse me ne sono pure vantata pure qui.

Poi. Ho smesso di passare la notte in piedi e svegliarmi tardissimo. Io. Io che pure a dodici anni prima dell’una non sono mai andata a letto, l’ora media erano le due e quaranta. Io che in fondo alla notte c’è ancora c’è ancora. Io che mi sono sempre svegliata cinque minuti prima di uscire e alzarmi era presto un’angoscia che prendevo le gocce per una settimana. Ciccio mi ha sempre chiamato il tiratardi, per dire. Tutta l’università l’ho fatta disegnando la notte, quando la radio non ha la pubblicità e il telefono non squilla e non tagliano gli alberi e non sturano i tombini e non portano le multe. Anche da ultimo, le fotografie le ho sempre fatte la notte, dormendo tre ore e ciao. Invece adesso mi piace alzarmi presto e perdere almeno un’ora prima di uscire. Ed è un momento bellissimo, in cui posso fare colazione sul divano leggendo l’internet e mi sento la persona più ricca e fortunata del mondo, forse proprio per quel senso d’ansia che mi dava svegliarmi un minuto prima. E mi piace svegliarmi, perché so che ci sarà quel momento. Il fine settimana mi sveglio alle nove lo stesso. Quelle tirate che prima dell’una non se ne parla: ciao ciao. Forse sono vecchia, ché dicono che da vecchi si dorme meno, ma non mi mancano. Invece mi mancano tutte quelle cose che facevo la notte tipo fare le foto ma anche scrivere, che non so perché ma di giorno non è la stessa cosa. Spero tanto di trovargli una collocazione nel nuovo bioritmo (?) perché davvero quando non faccio le foto io sono una persona peggio, ma peggio forte e già partivamo da bla bla bla.

L’altra cosa sconvolgente è che ho iniziato a odiare il telefono. Io. Io che ho passato metà della vita, più o meno tutte le ore che non ho dormito, al telefono a fare le chiacchierette, a litigare, a piangere. Mi sembra veramente un insulto a tutti i cazziatoni che mi sono sempre presa per le bollette al tempo della sip (…) e per il telefono sempre occupato ai tempi delle flat. Adesso se squilla il telefono sono solo rotture di coglioni o brutte notizie: mi prende immediatamente l’ansia. Forse perché nove su dieci è mia madre? Eh. Ma forse anche perché la mia generazione -credo, ma magari sto a di’ ‘na cazzata- non ha mai digerito il cellulare come oggetto per le chiacchierette, quindi non succede mica che uno ti chiami per quelle belle telefonatone fiume. E anche se è qualcuno che mi fa piacere sentire e che ci si potrebbero fare le chiacchierette, non mi piace questo mezzo impacciato dove non si capisce niente, e via a tutti gli altri luoghi comuni sul telefono che non avevo mai capito.

E poi a un certo punto si sveglia MG e si mette buono a fare le sue cose e poi andiamo in giro insieme in motorino e guardiamo bene le persone e andiamo a fare la spesa e andiamo al cinema e e stendiamo la lavatrice e ci sono sempre un sacco di posti dove andare ma anche un sacco di film da rivedere appallottolati sul divano e pensate da fare e di cose da ridere e intanto io penso penso penso che vorrei che non finisse mai.

Annunci

19 commenti so far
Lascia un commento

bellissimo post.
[a parte il fatto che il latte scremato no].

Commento di flound

ma che bello, grazie :)
anche io ero contro il latte scremato con tutto il cuore (a me piace moltissimo il latte e tutta la sua famglia) invece ho scoperto che montato lo scremato è il migliore. forse dio esiste :)

Commento di laclauz

a seguito di una terribile dieta, quindici anni fa, sono diventato ortodosso del latte intero (anche nel formaggio. meglio se crudo). il latte scremato ha un sapore orribile, ma non l’ho mai provato montato.
[temo che dio non esista comunque, ma chissà :o)].

Commento di flound

oddio, io il cappuccino lo devo provare assolutamente! solo che ci sono due problemi:
1. il latte scremato non so se ce la posso fare.
2. non ho il microonde.
come posso risolvere?

ciao laclauz, mi ero persa il tuo blog per strada. ora mi leggo gli arretrati.

ps. comunque io mi credevo che mg era (era) una femmina.

Commento di taz

in effetti MG è una femmina, parecchio.
puoi provare con il latte parzialmente e vedere che succede, però senza microonde io non garantisco niente.
ma come fai a vivere senza microonde?

Commento di laclauz

ma non lo so, non ne ho mai sentito il bisogno. però, se è solo con il microonde che si ottiene quel cappuccino schiumosone molto orghl che sogno da una vita, vado a comprarlo di corsa.

Commento di taz

Ma se io non ho il microonde siamo amichette lo stesso? E se ti dico che continuavo a leggere “per il telefono sempre occupato ai tempi delle FIAT” e non capivo la relazione?

Commento di cantoediscanto

ma come fate a vivere senza microonde? io lo uso alle 3 alle 12 volte al giorno, tipo alle volte c’è la fila fuori dal microonde.
il microonde fa le verdure il pesce, il pollo, ci ho un coso per cuocerci pure le uova, la mela cotta:
cena finita e volendo non ho sporcato neanche un piatto *_*

Commento di laclauz

[ahem. nemmeno io ho il microonde. da quasi diciotto anni].

Commento di flound

Ma boh, c’ho il preconcetto microonde = cottura artificiale che mi farà venire un tumore al cervello entro maggio 2014.

Commento di cantoediscanto

mah, sì, forse per quello che dice canto: cottura artificiale ->malattie teribboli ->sofferenze indicibboli ->MOOOORTEEE.

Commento di taz

signorine, per favore, non dite queste sciocchezze che sennò devo chiamare vanna marchi a ungervi di fanghi.

Commento di laclauz

e ora diciamo tutte in coro: malattie gravissime, morte prematura, maremoti e avversità di vario tipo (sì, in questo ordine). Ho sempre sognato che Vanna Marchi mi urli “D’acoooordo?!” nelle orecchie.
Laclauz, scherzo, e anche Taz sono sicura non dicesse sul serio. In realtà siamo molto evolute, è la pigrizia dell’acquisto che ci frega.

Commento di cantoediscanto

Temo di avere dei problemi con la consecutio temporum, ma sono sicura di essermi spiegata bene. :|

Commento di cantoediscanto

Io nemmeno ho il microonde, e quando qualcuno fa funzionare me ne allontano guardandolo con circospezione. Non mi fido.

Mi piaceva di più la grafica di prima, se mi è consentito dire.
Saluti

Commento di cc

non ti è consentito U_U

Commento di laclauz

snort

Commento di cc

Ma no il microonde non trasmette l’ais! Io ce l’ho avuto solo che non mi piage come cuoce le cose :/

Commento di gnegnet

gnegnet, hai presente quel tuo piccolo problema di non ricordare un casso e di essere lievemende rincoglionita? secondo te da che dipende? eddaje.

Commento di taz




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...