ma anche no


la vergogna delle scarpe nuove
16 ottobre 2011, 21:38
Filed under: bll bb bll parlaci di lei
È un po’ che devo comprare delle scarpe per la palestra.
Rimando di continuo la decisione perché queste mie scarpe sono bellissime tanto che ancora ogni volta che le guardo mentre saltello mi sento meno scema.
Le ho comprate nel 2005, in un giorno che me lo ricordo benissimo, in un negozio a via magna grecia vicino a san crispino quando ancora era buono, che ora non c’è più.
Mi ricordo che avevano la soletta dentro accartocciata e quindi mi sembrava che non mi stessero epperò volevo comprarle lo stesso perché mi piacevano tantissimo.
Mi ricordo che tu hai riso perché sulle istruzioni avevano tradotto tipo ergonomico con ecologico.
Poi forse ci siamo anche presi il gelato alla nocciola.
Ora che ci penso i miei affetti con le persone sono sempre legati a filo doppio a delle gelaterie, che poi smetto di frequentare, per una sorta di codice morale alimentare, se smetto di frequentare le genti in questione, e non lo so mica se è un bel pensiero.
Comunque.
Queste scarpe bellissime sono state nella palestra sulle ramblas a barcellona e in un sacco di altre palestre buffe che ora non esistono più, solo che adesso si sono aperte di lato e quindi me ne vado triste come chi deve, perché so che scarpe così belle non le fanno più.
Insomma ieri (pausa sui fatti di ieri: semplicemente sono triste. Mi dispiace tanto che finisca sempre tutto in vacca, è una cosa che mi deprime tanto. Niente di originale, quindi mi taccio) sono andata da cisalfa che – attenzione! informazione di utilità sociale! – ci ha una supersvendita fuoritutto e ho preso delle scarpe bruttine che cercherò di non guardare tanto. [specie la pianta dall’alto (battuta arguta di architetto postmoderno: pianta delle coperture) è brutta. I prospetti possono andare ma quelli io mica li vedo.]
Poi però mentre ero lì ho visto delle scarpe per correre con i lacci rossi bellissime: prospetto laterale da migliorare, ma pianta da bacio accademico.
E costavano 34 euro, perché sono da bambino.
Allora io ho fatto la sborona mpf e ho preso due paia di scarpe due, il che ovviamente mi ha generato un atavico senso di colpa consumista, visto che io delle scarpe per correre le ho già.
Sì, comprate al discount, ci hanno un anno di fango, gli strappi, e mi vanno anche un po’ grandi, però le ho già.
Eh.
Oh, guarda che è difficilissimo trovare delle scarpe con una bella pianta.
E andare a correre è già tanto noioso.

Invece poi stamattina, presa da un inquietante entusiasmo, sono andata a correre con le mie scarpe rosse nuove e mi sembrava che tutti mi guardassero e pensassero ah guarda questa che belle scarpe rosse che ha, ha fatto proprio bene a prenderle, anche se ne avesse tipo per caso un altro paio.
Mi sembrava.

Annunci

2 commenti so far
Lascia un commento

…visto che siamo in zona, ti segnalo il “gelatario” a via tuscolana , secondo me notevole.c’e pure cinegela’ da non sottovalutare (gusto muesli) sempre in via tuscolana ma piu’ in periferia zona quadraro.

Commento di ossimoro73

scommetto che correvi pure meglio.
io anche sono innamoratissima delle mie scarpe da palestra, anche se io pure ho notato che sono un po' rovinate, però le amo molto, a differenza di quelle da correre, che pur essendo più comode io le trovo un po' antipatiche.

Commento di lise.charmel




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...