ma anche no


il vento piega gli alberi e tende i fili dove nessuno stende più la biancheria
1 maggio 2011, 13:19
Filed under: bll bb bll parlaci di lei
Lo stato dei miei rapporti con MG si può desumere dalla posizione dei panni sullo stendino.
Lo stendino è del tipo verticale e il mio piano è il secondo, quello più ad altezza nani, il piano più in alto è di MG e il terzo è quello a destinazione varia, cioè quello dove si consumano le ritorsioni.

Tipo, in condizioni di normalità a MG piace stendermi le mutande tutte in fila, perché è pazzo, e poi dopo un po’ ritirarle e piegarle e fare una pila da un lato.
In condizioni di normalità io stendo i calzini di MG tutti sopra e in fila, perché so che è pazzo.
Se invece siamo litigati, MG le mie cose non le piega e anche se sono asciutte le comprime tutte di lato, cercando di invadere più spazio possibile con indumenti che spetterebbero al terzo livello; io stendo i calzini a caso non accoppiati per colore e a file alternate.
Nel terzo livello regna l’anarchia pura: è tutto gremito di oggetti ostentatamente fuori luogo, tipo magliette e calzini che non rispettano la tassonomia del piano, di entrambi, ma soprattutto io so che mettere le mie mutande a caso al terzo livello è una cosa fa molto molto arrabbiare MG.

Allora vivere con MG quando siamo litigati è molto brutto, perché MG è capoccione come la merda e quindi prima che gli passi bisogna aspettare un sacco di giorni di mutande sgualcite e calzini spaiati, poi però quando si fa pace basta dare un’occhiata allo stendino e capire che regna di nuovo la serenità nella casa dei malati di mente con un mutuo aperto da Gallo.