ma anche no


simpatia portami via
17 febbraio 2011, 15:07
Filed under: bll bb bll parlaci di lei
collega simpatia – azz, piove e mi sono lavata i capelli ieri!
io– molto male! dovevi fare come me e Elo che ce li teniamo orgogliosamente zozzi da domenica.

collega simpatia – ma dai, Elo non si vede per niente!

Mi sono sentita catapultata in quella atroce fascia d'età tra i quattro e i sette anni in cui si concentra la cattiveria umana ai massimi livelli e vieni preso in giro perché non hai la merenda alla moda.
Poi però crescono e imparano l'educazione.
Alcuni.

Annunci


aspettando godot
8 febbraio 2011, 12:20
Filed under: mai piu senza
Mangio yogurt e pane integrale scaduti, a pacchi, mentre gli ormoni sbilenchi si stanno facendo propositivi e in particolare mi si propongono in faccia, con una fioritura brufolosa degna di miglior adolescenza.
(Mi chiedo adesso se ci sia correlazione tra i due eventi, uh)

Comunque.
Qua è tutta un’attesa di pacchi, frutto delle sottodette complusioni notturne su ebay o altri luogacci frolli che promettono per il gusto di farmi strippare.
Tipo ho comprato un obiettivo su mercatofotografico, da un tizio pericolosissimo che forse mi avrebbe accoltellato o venduto una scatola di sabbia per gatti.
Allora dovevo andare a cena da mia mamma e le ho detto:
"forse faccio tardi perché devo andare a fare questa cosa"
e lei invece di dire “tesoruccio ora sono paralizzata dall’angoscia che ti rapiscano”
ha detto “oh, non ti aspetterai mica che ti accompagni, eh?”
E questa è la mia mamma.
Ma mi vuole bene, eh, davvero.
Poi comunque non mi ha accoltellato nessuno e la sabbia per gatti me la sono dovuta comprare al supermercato.

Tipo la slitta nuova del flash, che io pensavo fosse solo un centimetro quadro di volgarissima plastica che sviti una roba, lo metti lì e oplà, invece se apri il flash dentro c’è un universo parallelo di molle, pupazzi che salutano, insomma, un fracco di robe, che se guardo bene secondo me c’è pure laclauz mangia gli yogurt scaduti.
Ma alla fine ho vinto io.
Gli ho dato anche un bacino, per la collaborazione emotiva.

Poi le gelatine del flash, che mo vediamo cosa mi arriva.
La cosa bella è che ovviamente mica lo so usare davvero il flash.
Ma che ci frega ma che ci importa, a noi ci piace organizzarci delle difficoltà sempre diverse.

Poi ludovico.
E qui faccio una pausa, guardando negli occhioni qualcuno che una sera di un mese fa ha fatto la sua parte convincendomi che io avevo bisogno di ludovico e che ludovico aveva bisogno di me e il mondo aveva bisogno di me e ludovico insieme quindi basta fare i cretini: grazie. Perché, ludovico, you know I dreamed about you, I missed you for twentynine years e allora basta pensare senza fare, così ora aspetto che arrivi ludovico portandosi dietro un sacco di giorni belli.
E lo strappo finale l’ha dato occhioni quella sera e secondo me nemmeno lo sa.

Poi ci sono anche un sacco di altre cose, che appena riesco a metterle un po’ in ordine, le voglio dire anche quelle,
ma intanto
la cosa sostanziale è che
sarà di nuovo
primavera.