ma anche no


way outside your safety zone
22 gennaio 2011, 12:57
Filed under: mai piu senza
Sono giorni un po’ così che la nonna è all’ospedale ed è tutto un gran casino di informazioni attendibili/non attendibili, ma soprattutto bisogna essere serafici e accettare che nessuno sa niente, quindi non posso anticiparmi dei pacchetti di disperazione, tipo facendo degli scenari realistici con cui andare in overdose da angoscia, allora sono giorni di molta instabilità emotiva in cui cerco di darmi dei compitini per tenermi la testa impegnata.
Quindi girellavo allegramente per cercare di capire il destino dei miei sconsideratissimi acquisti nel truffaldino mondo dell’internet e ho trovato una cosa che mi ha profondamente commosso. Ora, siccome è il mio capitolo preferito (scripta manent, mpf) mi piace pensare che sia un’incredibile coincidenza della sorte e ignorare il fatto che PN riporti delle citazioni più o meno tutti i giorni.
Si fa quel che si può, eh.
Tipo ieri per la prima volta ho fatto il caffè.
Per me, intendo.
Che è un po’ come quando ho deciso di andare a correre, dall’oggi al domani, senza spiegazioni, per fare questo esercizio di non darmi spiegazioni. Insomma, sì, sto cercando di imparare a stare a vedere che succede, solo che, capisci, lo sto facendo con della roba grossa ma grossa quasi grossa come io che bevo il caffè e allora davvero è un esercizio impegnativo, a volte.
In ogni caso: MattBerninger quando fuori piove è l'ideale per un suicidio ricco di spunti originali.

(ah, carino, è chiaro che lo so che giorno è oggi, che ti credi)

Annunci

5 commenti so far
Lascia un commento

MattBerninger è mio, sappilo.
Non ascolto altro da circa tre settimane compreso ora (no, non è per modo di dire).
Se tu fossi mia amica di Faceb00k vedresti che scriptamane pure questa cosa qui. Mpf.
[no, ma quasitrentaquattro e quasitrentasei, proprio proprio U_U]

Commento di ranji

anche io non ascolto altro da tre settimane compreso ora (no, non è per modo di dire).
In questi giorni sono uscita di testa per Fashion Coat.
Cicci cicci :)

Commento di laclauz

Lui ha sta cosa che in tutte le canzoni ci trovi qualcosa che "Hey! Ma anche io!". Solo che lui la dice maledettamente meglio. Anche qui (chessò, I die fast in the city, outside I die slow). Che fa un po' il paio con Bloodbuzz Ohio, no? [aiuto]

Commento di ranji

e funziona quest'esercizio di non darti spiegazioni?

Commento di lise.charmel

mah, ti dirò.
risultati pratici no, però è una specie di esercizio con cui mi alleno ad adattarmi al mondo.
(eh?)
dici, e ti adatti?
boh, mi testo, più che altro.

Commento di laclauz




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...