ma anche no


chi prende il 60, chi arriva agli 80
20 dicembre 2010, 15:58
Filed under: mai piu senza
Questo periodo della pioggia è un periodo che prendo molto l’autobus.
Un poco l’autobus è interessante, se sei di buon umore, perché spesso c’è della gente al telefono che litiga e a me interessano sempre i cazzi degli altri. Tipo mi piace immaginare la faccia di quello all’altro capo del telefono quando luchino non aveva fatto i compliti di francese e allora se io voglio andare fuori un fine settimana porca miseria avrò pure il diritto e bravo bravo, fai sempre così tu.
Però se ci ho il blues, e io -non ci credereste mai, lo so- ce l’ho molto spesso il blues (ovvero tutte le volte che non sono incazzata come i barboncini in balcone) specie se fuori piove ed è buio, l’autobus può essere anche tanto triste. Di una tristezza che la macchina e il motorino non ti danno modo di provare, perché un po’ devi essere concentrato su quello che stai facendo, e pure camminare, un po’ devi stare attento a non pestare le merde, a guardare le vetrine e i cani e le signore.
Invece sull’autobus sei un pacco in un mare di pacchi e non puoi fare niente che non sia pensare i pensieri tristi della vita.

Forse tutte le cose delle vita si fanno solo per non pensare i pensieri tristi della vita.

Annunci

5 commenti so far
Lascia un commento

me mi piace molto fare il pacco sui mezzi, ma anche sugli interi, tranne che sul 60 che non passa mai da piazza venezia perché è stupido.
volevo scrivere che comunque il cielo è sempre più blu, ma nevica (…)

Commento di eddiemac

ciao eddie, cicci cicci e viva l'86, ma anche il 92.
secondo me godere a fare il pacco ha molto a che fare con quella capacità orientale di cui si diceva di saper vivere il presente.

E comunque, oh, da un paio di settimane non riesco a fare a meno di immaginarti a circuire delle sedicenni e questa cosa, lo confesso, mi turba moltissimo.
Tipo quello del film di woody allen.
Brr.

(film che è veramente una cagata inaccettabile, tra l'altro)

Commento di laclauz

… ecco perché molti pacchi sugli autobus si dotano di strumenti di distrazione di massa: libri, riviste, lettori mp3.
e sì, il film del vecchio woody è indecente.

auguri alla bili…

Commento di Riflessioni

O forse i pensieri tristi della vita vengono soltanto quando non si hanno cose della vita da fare.
L'inattività è pericolosissima, soprattutto se associata alla tendenza a farsi Lp di blues in testa, cosi' a tempo perso…

Commento di HowlingWolf

Pascaliana! :)

Commento di laislabonita




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...