ma anche no


april come she will
17 aprile 2010, 13:23
Filed under: mai piu senza
Punto uno. Eppi femili no no no. E, gabri caro, te lo dice una che oltre a the big classics, ha trovato bellissimo Denti, buono Nirvana e alla seconda visione forse anche di Amnèsia qualcosa si poteva salvare; una che ti trova un uomo da whislist a priori e agli uomini da whislist, si sa, si perdona un po’ tutto. Ma questo film, fatti servire, è una vera e propria cagata, banale e superficiale in maniera indegna. E non dico indegna di chi ha girato Mediterraneo, che lo capisco che uno mica può fare sempre Mediterraneo, ci mancherebbe, ma dico indegna da fiction della rai, ché, fattene una ragione: non basta che Superdieghito sia da dieci e lode per salvare un film.
Poi vabbè, ammetto che ci metto una mia idiosincrasia personale per il protagonista, che è un uomo che mi dà sui nervi all’infinito, e la cosa grave è che non saprei nemmeno spiegare perché, sarà l’occhio all’ingiù? È quel modo di dire le cose con l’espressione in attesa della risata, credo,  ma insomma: no.
Poi tutti dicevano ah sì però una milano bellissima, inusuale, incredibile. Bè io ho visto solo dei barboni e dei netturbini, però in bianco e nero-molto contrasto e allora, ahh guarda. Sinceramente m’è sembrata sempre la stessa brutta milano.
Però una cosa bella di questo film la posso dire: mi ha fatto riascoltare le canzoncine di sound of silence che non sentivo da svariati millenni, ma questo ora ve l'ho detto io e quindi potete anche andare solo a aprire itunes.
Nel complesso, comunque, voto cinque.
(meno meno)

Punto due. L’altro giorno ero a comprare le scarpe per correre (che sì, costavano trenta euro ma mi vanno strette, mi sa. Ci ho messo i tubetti di sciampo dell’albergo e vediamo che succede. Nota per il futuro: non è che se costano trenta euro va bene lo stesso comprarle di tutti i numeri dell’arcobaleno) e quello dietro di me ha chiesto alla signorina commessa: “ma queste scarpe sono unisexi?”
Eh. Forse intendeva sono sexi sia per i maschi che per le femmine.

Punto tre. Grandi incontri fotografici, del calibro di pa0aC0rte||e$i, la quaglia, sì, tirate pure un sospiro di sollievo, è davvero simpatica timida e impacciata come la immaginate.
Poi c’era tal Luc@rgenter0, uno che passa per un figo ma che se la tira decisamente più del necessario e passa il tempo ad aggiustarsi le puntine all’insù dei capelli. Ma comunque, a parte tutto, un uomo che davanti a un catering da banchetto nuziale mangia bresaola e zucchine lesse, a chi mai può fare sangue? Mi è rimasta appesa la mascella piena di farfalle al tartufo, mentre sensi di colpa infernali si impossessavano del mio pomeriggio.
Bon, alla luce di tutto questo, mi sono invece innamorata del personaggio #3, tale livornese con gli occhi azzurri, che si è scoperto faceva Cristiano–ci-sto-tanto-male in la prima cosa bella, che ai più è conosciuto come uno dei doppiatori del nidodelcuculo ma a me era assolutamente sconosciuto. Primo secondo e torta, per lui: vai così. È sposato con claudia, quindi è un attimo attimo, no?
Poi nuovi intrecci di obiettivi e considerazioni morali sugli uomini tra me e the only magic principe: stiamo lavorando per voi.
En fin, dopo un cambio di obiettivo particolarmente efficace (sì, sono veramente veramente indispensabile, io) the photgrapher mi ha dato un bacio sui capelli unti e ha detto “quanto sei brava, quando diventi grande ti sposo” che io direi passa di diritto come il miglior complimento della stagione 2010.

Punto quattro. Piccolo spazio pubblicità per femminissime e uomini atipici, di quelle scoperte che quando le fai di venerdì pomeriggio con il sole sembra quasi che dio esista: il b0dysh0p di via del corso tra una settimana chiude ed è tutto tutto ma proprio tutto non so se ho detto tutto a metà prezzo.
E ora dite ancora che sono la solita stronza egoista, ah.

Punto cinque. Lavoro meglio, e se dio vuole un po’ meno, quindi direi che ora viene il momento di occuparsi delle fotografie e delle modelle de noantri, quindi anche voi simpatici lettori ma soprattutto vanitose lettrici, se volete farvi fotografare dalla famosissima laclauz, è il vostro momento, a meno che non siate troppo bellizzime che sennò mi vengono gli attacchi di bile e lo spruzzo verde come sfondo è difficile.

Annunci

16 commenti so far
Lascia un commento

Come modella No.Però non mi dispiacerebbe fare da assistente ^_______________^(cioè, sia nel senso di dare una mano, che di assistere agli scatti da mera spettatrice eh. Non sporco. Cucino anche bene, casomai servissero sostentamenti alla fotografa)Se puede?

Commento di ziskablog

su happy family hai ragione, però io che amo milano ho apprezzato l'omaggio.io ci ho il blocco delle foto, non sopporto che mi vengano fatte. ho una collega che vorrebbe diventare fotografa e che voleva farmi fare delle foto e al momento sono scappata, perciò mi resti solo tu. incontriamoci a un autogrill a ponte dell'A1 e vediamo di concludere che tutti gli anni migliori della mia vita (risate in sottofondo) stanno passando senza che io sia immortalata in tutto il mio splendore

Commento di lise.charmel

Wow, ho trovato modella e assistente con un post solo: la mia efficienza mi spaventa, veramente.Vi ricordate quella cosa che avevo detto che lavoro: meno e meglio'? non era vero niente, sempre un casino di cose. Ho fatto delle foto bruttissime, è vero che non mi pagheranno mai, ma mi sono depressa e ho cominciato a fare quei miei pensieri che insomma tutti li sappiamo.Quelli che avevo smesso per cinque minuti, eh.Insomma, male.Poi sarebbe anche il momento di fare gli acquistoni da véri vèri fig, però non mi sento all'altezza psicologicamente,  quindi invece sto qui e mi lamento.Ieri M. mi ha detto che se perdo tre chili poi ne vorrò perdere altri tre.Com'è acuto, cazzo.Mi rode abbestia quando tanano subito le mie coperture furbissime.

E' un periodo che non mi sono per niente per niente simpatica. Un periodo lungo trenta anni, diciamo pure, ma comunque: riguardo le cose che ho fatto e penso Nuu. nuu. Tipo il blogo da questo punto di vista è drammatico perché è una specie di cornicetta dei fallimenti. Da una parte vorrei molto convertirmi all'ascetismo informatico, dall'altra ci ho bisogno, è più forte di me.

E poi pensavo una cosa parecchio banale, in questo periodo che mi sto sul culo: a come tutti siano diversi nelle situazioni al contorno diverse, e mi intressava un po' pensare quale fosse la mia preferita. Cioè quella che io quando sono in quella situazione asono contenta di me, che va quasi bene così, capito? Ma non – non solo, almeno – perché sono situazioni belle (anche se aiuta, ovvio) e non è proprio "essere sé* stessi" perché c'è della gente che tira fuori i miei atteggiamenti più da capa di cazzo e della gente che fa sentire in avvicinamento alla persona che a me piace.A volte anche della gente che non conosco mica bene.Vabbè, continuiamo un'altra volta che mo devo dormire.

Commento di laclauz

ah ho dimenticato l'asterisco*io sapevo che quando se precedeva stesso/i non andava accentato, però mi pare uso comune accentarlo comunque, e alla fine non ci ho capito una mazza e mi pare che la regola sia mettere l'accento quando te lo ricordi sennò va bene uguale.
Regola pessima per un indeciso puramente casuale.

Commento di laclauz

vedi qui:http://it.wikipedia.org/wiki/Accento_distintivo_sui_monosillabi#S.C3.A9dice il vero, la voce è scritta bene.Io sono molto d'accordissimo col punto 1 e 2, in realtà la regola che dice che non ci va non ha molto senso ma alla fine tutti la seguiamo e quindi vabbè. però tu puoi fare la vera figa e mettere l'accento anche con stesso e medesimo e poi, in caso ti critichino, spiattellare tutta questa storia dell'arbitrarietà e illogità della regola.detto questo, a me a lavoro non me la fanno mettere, io una volta ho riempito un libro con il sé stesso accentato e m'hanno telefonato (non per farmi i complimenti).La vita è dura.Nessun rispetto.Ho scritto male ma devo andare a fare la doccia di corsa.ciau

Commento di Gnegnet

questo volevo!sé stesso / se stesso: la norma ortografica per la quale il pronome dovrebbe perdere l'accento se seguito da stesso è un'inutile complicazione. La forma va accentata, come avviene per altri monosillabi, perché può confondersi in certi contesti con la congiunzione se. Non vale osservare che la presenza di stesso elimina quest'ambiguità: con la stessa logica dovremmo togliere l'accento da quando costituisce un'unica frase, perché il contesto ci impedisce di pensare al pronome riflessivo si. L'uso degli accenti deve rispondere a criteri di massima funzionalità e può sempre essere perfezionato. Ora, se è vero che l'uso attuale è fortemente sbilanciato in favore di se stesso, d'altra parte, la forma con accento è contemplata, accanto all'altra, da tutti i grandi dizionari dell'italiano contemporaneo; […] C'è da sperare che la norma del genere sia accolta nelle redazioni delle case editrici e dei giornali.G. Patota, nella grammatica italiana di Serianni(Notare l'ultima fra se e il racconto della mia telefonata.)

Commento di Gnegnet

secondo me se ci dovessimo mai incontrare all'autogrill di Modena tu poseresti la supermacchina su un tavolaccio del self-service e ne avremmo di cose da dirci, altro che foto.ps: se perdi altri tre chili ti cerchiamo col bastone del rabdomante

Commento di lise.charmel

grazie care carine.Ora rullo di tamburi, attenzion:Le mie foto della Basilica Aemilia erano su Repubblica ieri e sul Corriere della sera oggi, ma mica online, quelli veri di carta.No dico, con chi state parlando, eh.(parlando)(vabbè)

Commento di laclauz

questo posto ormai è frequentato solo da femmine.zoca secondo me si sente un po' a disagio

Commento di junior

giunior non riesce a smettere di pensare a zoca.

Commento di laclauz

zoca si sente sempre a disagio, a prescindere.anche ci fosse solo lui qua.(e comunque anche il suo blog era frequentato solo da femmine)perché zoca scrive in terza persona?non sa non risponde.dunque ricapitolando:

– lavori meno, lavori meglio, fai foto fighe- non è vero niente, scherzavo, ci sei cascata faccia di patata, casino schifo cacca popò, foto bruttissime, vergogna- invece era un po' vero, le foto erano fighe e te le han pubblicate su repubblica e corriere- sì ma non quelle foto, altre foto- vabbé ma lo stessoquindi insomma patta direi, laclauz vs laclauz 2a2.supplementari.

Commento di zoca

sbardella stasera è finita sul telegiornale per una storia di gigolò, giovani che arrotondano accompagnando distinte signore e facoltose carampane. ecco volevo solo dire a te e a junior che non sono io.nel caso vi foste preoccupati.

Commento di zoca

junior, ma sei ancora smesso di fumare?

Commento di zoca

era un sacco di tempo che non commentavoe tac subito una tripletta, 3 commenti fuori tema uno dietro l'altroe con questo pokerbon dai basta, ci rivediamo prossimo semestre

Commento di zoca

lo so che non mi conosci e potresti anche odiarmi, ma a me piacerebbe un sacchissimo farmi fare le foto. certo, poi perderei il fantastico alibi che vengo male in foto perché la gente non sa, tipo, usar la luce giusta. o non ha la pazienza di attendere che io non sembri apatica/pazza/drogata/ottantenne.ripensandoci, è meglio di no.

Commento di emmeblog

emme cara ti fotograferò molto volentieri, poi le buttiamo tutte se ti fanno cagare.

Scrivimi una mail e ci mettiamo d'accordolaclauz@gmail.com

Commento di laclauz




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...