ma anche no


e altroché l’america, altroché la musica
24 novembre 2009, 21:31
Filed under: ipn soap
Oggi si è fotografato quello che fa il fratello figo di moretti in caoscalmo.
In foto sembra figo, al cinema sembra very figo ma vi giuro sul canguro che non è assolutamente paragonabile con la fighezza assoluta dal vivo: uno di quelli che li guardi e pensi due cose, e la seconda è che è bello.
ma non divaghiamo: arriva puntuale come un cucù, con in una mano il casco e nell’altra la mogliera: guardando meglio, quella cosa che è bello passa assolutamente in secondo piano.
ma non divaghiamo: come se non bastasse, è simpatico. Ma proprio alla mano, gentile, disponibile, cretino quanto basta, simpa, che si mette tutti i vestiti e fa le facce sceme, che però dio sa come gli escono da sangue pure quelle.
ma non divaghiamo: dicevo, viene con questa moglie che è una rigazza gentile e a modo, ma proprio normale-normale, che potrei essere io tranquillamente, e allora ecco gli strafighi che non si accoppiano con le supergnocche sono un segno dell’esistenza di dio, per non parlare del fatto che.
ma non divaghiamo: la mogliera normale non doveva essere fotografata, probabilmente veniva a sorvegliare, che io lo capisco eh, però dico anche, se ci hai un uomo così, dai, un po’ di filantropia sarebbe anche auspicabile, ci devi stare che.
ma divaghiamo.
Allora questi vippi qui lo vedi subito se sono simpatici o no, a seconda di come trattano me, ovvero il ruolo sfighi più sfighi del mondo: la maggior parte arrivano e fanno il loro, a volte anche puntuali e disciplinati, ma come se noi tutti fossimo dei robottini inanimati, a livello di considerazione, invece a volte ci sono quelli come il suddetto, che vengono a presentarsi, ti dicono il loro nome come se li avessi conosciuti al bar, e poi ti chiedono come va, che ne pensi, se ti piacciono le foto e prima di andare via vengono a cercarti per salutarti. Tipo, per esempio, possono chiederti se possono fumare e darti la possibilità di rispondere che possono fare tutto quello che vogliono, a meno che la salivazione azzerata non ti privi dell’uso della parola, tipo, per fare un esempio a caso tra tanti, tipo.
Annunci

33 commenti so far
Lascia un commento

sentirsi primitivi (di manduria).
io mica lo so chi è questo, però sta simpatico pure a me

Commento di eddiemac

io quand’ero giovane, o comunque meno anziana di adesso, mi trovavo a Genova e chi c’era? Lui e il padre che preparavano uno spettacolo lì, vicino al porto. E io – che ero giovane e spregiudicata e anche un po’ scema – ci andai a chiedere l’autografo a quello lì, e mi sa che ce l’ho ancora, se la sbavazza non l’ha cancellato del tutto.
E poi la parte novelladuemila che c’è in me voleva dirti che lui a quella mugliera lì se non sbaglio l’ha tradita, di quei tradimenti che un giornale ti becca e tu dopo le chiedi scusa su un altro giornale, e quindi ttecredo che lei gli stia attaccata al culo.

Commento di cantoediscanto

Secondo me io a fare la moglie tradita di GJ ci starei. 
A me non mi frega tanto se mi tradiscono, cioè lo capisco e lo faccio anche io, preferisco sicuramente che ognuno faccia il suo piuttosto che ti devi mangiare le mani perché, porco il clero, sei ammanettato.

Però ecco, alle pubbliche scuse su Novella duemila, ecco, quelle davvero non le potrei sopportare.

Commento di laclauz

io da oggi ti venero come fossi la Madonna degli Alessandri, per dire.
quella moglie lì è normale, è di qui, ha il fratello che ha una normalissima agenzia di viaggi, ma è cornuta cornutissima.
mica si può avere il dio greco nel letto, e non prenderti pure le corna.
il pacchetto si prende completo, no?
puLtroppo.

Commento di bacca

GJ sta per Giunior Junior, ovviamente

Commento di junior

ahah, però dai, è ganzo giunior.

Commento di laclauz

vabbè, adesso che so tutto di ‘sto tizio mi manca solo di sapere chi diavolo è.
ammesso che non sia giugnor, dico (che però è troppo intelligente per avere una moglie).

Commento di eddiemac

anche io a freddo dico massi’, cosa sara’ il tradimento, sono una tonna moterna e libera. poi pero’ quando m’e’ successo mi si sono girati molto i coglioni, ma molto, e m’e’ passata tutta la razionalita’ . invece quando lo faccio io rimango sempre moderna e libera.  

Commento di piasenzacasa

Anche il suo papà era così. E forse più bello. Ma bello bello bello, eh? Tanto che era bellissmissimo anche a 70 anni. (sospiro). ;-* 

Commento di PlacidaSignora

ehhh, vabbè chiaro, anche io incasso male, lì per lì, non è che proprio sia un momento di piacere, ci si mena un po’ e poi però si supera.
La cosa importante è aspettarselo, che però secondo me fa anche parte del capire chi hai davanti: se uno se le gira tutte per anni e tu non hai mai sospettato niente, bè, secondo me è anche colpa tua che sei lessa.
Poi io credo che questa cosa ti dia modo di capire bene se veramente hai voglia di stare con una persona perché ti piace molto e  non per mille altri motivi del cazzo (ahah) cioè se scegli ogni volta perché è quello che vuoi scegliere pure avendo delle alternative o se è solo che ormai sei fregato.
E credo che la libertà sia l’unico modo per avere un rapporto veramente felice sul lungo tempo.
Ho detto, ah!
PlacidaSignora: sì penZo anche io:il dna non è acqua, evidentemente, eheh ;)

Commento di laclauz

>>se uno se le gira tutte per anni e tu non hai mai sospettato niente, bè, secondo me è anche colpa tua che sei lessa.

eccerto, se io ti truffo la colpa è anche tua che ti fai infinocchiare.
me stai a diventa’ napoletana

Commento di junior

dai giunior, si era pure detto che eri ganzo, invece sei il solito cretino di sempre :(
Dico: se io vivo con una persona e non mi accorgo che ci ha un’altra vita, evidentemente non le presto la dovuta attenzione, altrimenti me ne accorgerei. Non è paragonabile al fregare nessuno, perché la differenza è proprio che se con una persona ci stai insieme si presume che tu la conosca bene.

Commento di laclauz

ma che mi rispondi seriamente? :O

Commento di junior

io invece, come già credo ti dissi, ho il senso del possesso che fu prealessandrino, quindi sempre pronta con la lupara nel caso di tradimento.

Commento di cantoediscanto

ah, dici che sono la solita cretina di sempre?
tipo una che si dimentica il polarizzatore in qualche anfratto misterioso la mattina che deve andare a fotografare il parco?

Commento di laclauz

oddio, so’ antiquata. molto pre-alessandrina. pre pre.

poi, ovvio, non è che proprio conserverei lucidità, dovessi ritrovarmi a fotograre quello lì. e lo sapevo, guarda, che è pure simpatico e cordiale.

(novella 2000 però no, non si può sentire)

Commento di emmeblog

MI chiedo: qual è il senso di stare con una persona se il trend a quanto pare è andare con altre persone? Voglio dire, visto che si sbandiera la tanto anelata libertà (che non esiste praticamente) perchè non stare effettivamente liberi e scopare a destra e a manca senza crucciarsi di questioni morali e/o sensi di colpa? Sta cosa non l’ho mai capita.

Commento di Giacomo Ardesi

(Cristo, ma questo è un post di 3 anni fa! Mi sa che il mio feed RSS ha qualche problemino.)

Commento di Giacomo Ardesi

ma ci fai qui di questi tempi??
meno male che manda le mail, questo coso evoluto. sai splinder dove te metteva.
La mia posizione è: stare con una persona è bello, dividerci la vita è bello, volerle molto bene è bello, però mi piace anche uscire con della gente nuova che so che mi brucerò in due tre settimane: mi piace la pizza, è il mio piatto preferito, ma ogni tanto mi va il sushi, o la carbonara, o il gelato, anche se, se mi chiedi di tenere una cosa sola, tengo la pizza perché per me è la cosa migliore da mangiare.

Commento di laclauz

Il punto è che le persone non sono pizze o macchine fotografiche o collezioni di cose, ecco. Ogni scelta preclude altro, altrimenti si tratta di egoismo allo stato puro e trovo che in definitiva sia deplorevole. Comunque viva il libero arbitrio, eh.
Che ci faccio qui, mah, com’è come non è, cambiano i tempi, cambiano i governi ma gli sproloqui laclauziani ogni tanto me li leggo.

Commento di Giacomo Ardesi

ma così indietro?
Le persone non sono pizze, per questo ci si può accordare su un sacco di cose.
L’importante, per me, è non coglionarsi a vicenda facendo finta di credere cose diverse.

Commento di laclauz

Beh, no, il salto nel passato in effetti è stato causato da Google Reader che sadio perchè mi ha messo sto post come nuovo e io ci sono cascato come un lifrocco. Dopo aver commentato mi sono accorto – con l’ausilio del carbonio 14 – della sua effettiva datazione. Ma direi che che ne fottiamo no? Comunque, per tornare a bomba si, l’importante è onestà intellettuale reciproca e coerenza…però boh, mi fa triste l’idea di stare con te…e sapere che ok, ogni tanto scopi in giro e uguale faccio io. Non riesco proprio a trovarci il senso, e attenzione, non ho assolutamente nulla con la promiscuità sessuale e maialate assortite…ma dico solo che meglio se si è effettivamente di “stato libero”. E poi in definitiva: dov’è il limite? Sempre che ci sia.

Commento di Giacomo Ardesi

io non vedo il fatto di farsi delle storie in giro come una cosa triste o che mi toglie qualcosa. mi sembra un bisogno umano e sicuramente preferisco stare con uomo felice e rilassato piuttosto che uno che si sente al gabbio perché non può guardarsi in giro, quello sì mi toglierebbe qualcosa.
Mi sembra assurdo pensare che non si abbiano più fantasie di nessun tipo perché si sta con qualcuno, allora preferisco che la si viva con serenità, non pensando che ormai siamo fregati.
Ripeto: credo che la libertà sia l’unico modo per avere un rapporto veramente felice sul lungo tempo.

Commento di laclauz

Non dico di no, non ho certezze, solo sensazioni e la mia esperienza. E la mia esperienza mi dice che se sei innamorato seriamente (e non ho usato seriamente a caso) non credo che subentri la necessità di “guardarsi in giro”. Quando subentra…beh, tanto vale darci un taglio se guardi bene. A meno che la cosa non sia “coram populo”, senza trucchetti e sotterfugi…tipo quelli che addirittura fanno tipo scambi di coppia…ma anche li penso che ci sia qualche deriva pissicologgica che puzza…filosoficamente ammiro le persone estremamente “libere” in questo senso, tipo le pornostar che tengono famiglia, mi spiego…ma boh, o non ci arrivo io o c’è qualcosa che non mi torna.
Si ma che palle però eh!? ;-)

Commento di Giacomo Ardesi

Sì ma parlo di una cosa sulla lunga distanza.
Chiaro che per i primi, boh, cinque anni? almeno, stai bene dove sei e non hai voglia di altro.

Commento di laclauz

Allora, io sto con la femmina attuale da circa tre anni e mezzo…so far so good…tra un anno e mezzo ti fo sapere. :-)

Commento di Giacomo Ardesi

(comunque è vero, la “lunga distanza” è inquietante. E’ evidente che è difficile “bastarsi a vicenda” decentemente per cinquant’anni…in linea di massima però la vita di una coppia sulla lunga distanza dovrebbe evolvere ed esulare anche un po’ dalla coppia stessa. E poi si possono conoscere altre persone, viaggiare e tutto il resto anche senza per forza copulare, o no? Io è questo che non digerisco…almeno per un maschio, a svuotare le palle son bravissimo anche da me, all’occorrenza!)

Commento di Giacomo Ardesi

sì certo, figurati, ma per me farsi le storie non è solo copulare, e qui possono nascere i casini perché copulare in sé non è un problema, il problema è quando cominciano a viaggiare robe emotive. ovvero: non sto parlando delle esigenze da casechiuse di una volta, quando dico ‘altre esigenze’

Commento di laclauz

Ma allora a maggior ragione non significa che la persona con cui stiamo non ci basta più e basta?…Ci sta eh non son mica qui a dire “finchè morte non ci separi”. CIto orrendamente nientepopodimento che Ligabue: “ci si sceglie per farsela un po’ in compagnia”…cazzata, ma rende l’idea. Io dico, mentre si sta in compagnia per sto pezzo di vita, siamo tu ed io, sennò vale tutto, no?

Commento di Giacomo Ardesi

io non do questo valore morboso all’esclusività. magari la persona in questione ci basta e ci piace per un sacco di cose, ma dopo un po’ ce ne mancano altre, quindi le scelte sono o perdere anche quelle che ci piacciono o trovare una situazione di compromesso.

Commento di laclauz

Si, hai usato una parola corretta: morboso. A volte anche io mi chiedo quanto “sano” sia il rapporto di coppia secondo i canoni attuali, peraltro minati da questioni religiose e tutto. Poi c’è la paura, il senso di inadeguatezza, la felicità/infelicità…direi che la sintesi del discorso sia: se si è reciprocamente onesti e si è d’accordo…allora vale tutto. Se devo prenderti per il culo, qualcosa non va. Concilia?

Commento di Giacomo Ardesi

sì proprio questo intendevo.
solo che poi ovviamente in pratica si rischia parecchio di farsi male, ma tra le due preferisco il rischio piuttosto che quelli che non scopano più o devono andare in giro con gli amici o sperano di non trovarti a casa.
per la cosa più importante rimane continuare a passare del tempo di qualità insieme, piuttosto che chi tromba con chi.

Commento di laclauz

A questo punto i protagonisti dovrebbero prorompere in una limone duro, giusto?

Commento di Giacomo Ardesi




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...