ma anche no


14 ottobre 2008, 00:51
Filed under: bll bb bll parlaci di lei

Punto uno.
Molta nebbia a mantova, ci avevo i capelli come un fox terrier e tutti mi scherzavano per questo. Gran lavoro, ho fatto la persona – cioè, il foxterrier – molto serio per molti giorni. Non ho fatto cazzate degne di nota e di questo francamente ancora mi stupisco. O meglio, diciamocelo: in realtà sono letteralmente terrorizzata che chiami qualcuno da un momento all’altro e dica che c’erano tre quattro refusi che non aveva notato nessuno.
Intanto per punizione – o precauzione, chissà – oggi a studio è arrivata una mail generale in cui si ringraziavano tutti, ma proprio tutti, anche gli spellicolatori della grafica e quelli che facevano i panini al bar, ma io niente.Sono quel che si dice una persona fox terrier indispensabile, oh yess.

Punto due.
Io un po’ vorrei essere chi ha inventato l’insalata che si scuote con il condimento dentro, perché grazie all’amico bonduelle i sensi di colpa per la mia alimentazione a base di kinderpinguì affogano in un mare di aceto balsamico. Giuro che io ci pensavo da anni, a questo problema del condimento che cola dal portapranzo, e non ero arrivata a niente che salvasse la borsa da inondazioni sebacee all’olio extravergine. Grazie, signor bonduelle: lei ha la mia stima.

Punto tre.
A quattro mesi dall’acquisto del 10-22 la canon ancora non mi ha ridato i promessi cinquanta euri. E’ successo solo a me, complice la mia proverbiale fortuna? C’è qualcuno che può darmi un consiglio saggio a riguardo? Va bene anche ‘te li do io purché tu smetta di frullare la minchia con è-una-questione-di-principio’. Punto quattro. In un compulsivo attacco di freddo, ho comprato non uno ma due golf di presunto cashmere ad una bancarella del mercato. Ora, a parte l’inevitabile se dovessi paragonare la parte interna del tuo corpo a un indumento cosa sarebbe un golf di cashmere, una fruit of the loom o un bikini sintetico, io penso proprio di aver preso questo golf perché è quello che a me piacerebbe essere: sottile ma caldo, senza le cuciture, liscio e sta al suo posto fingendo di essere un golf normale ma poi se poi lo tocchi è un golf speciale. Invece io se fossi un golf mi sa che avrei un sacco di cuciture e pure delle paillettes o qualcosa di altrettanto orrendo e non terrei neanche tanto caldo. Uhm. Facciamo che mi ferisco meno l’autostima immedesimandomi nei calzini.(Avete letto: come fare della filosofia masochista sugli acquisti, collana in tredici volumi, in tutte le edicole tra mammafiga e chiappebelle)

Punto quattro.
Credo che, se non produrrò dei figli (cosa altamente probabile, ricordiamolo) un matrimonio a rischio commozione come quello di Francesca non mi capiterà più. Un matrimonio protestante, per di più, con tanto di celebrante pastora. Comunque, ancora prima di fare la fontana per miss perfectnose di seta vestita, quando sono arrivate le cose, lì, le damigelle, come si chiamano, che io la prima volta che le ho viste ci avranno avuto si e no dieci anni, eccomi là: tana per la cretina.
E poi, che dire.
Che quando lei si è girata e ha sorriso aveva il sorriso uguale uguale a quando a sette anni mi portò la barbiginnasta, ed era così bella ma così bella che a me è venuto da piangere e, porca zozza, se a voi non viene da piangere, ma che gente siete? (della gente normale sono, cretina)


Poi ci sono anche delle altre cose, ma con calma e per favore.
È un momento molto con calma e per favore.
Siete calmi? Lo vedi che non lo siete?
Eh.

Annunci

20 commenti so far
Lascia un commento

mangiare meno, dormire di più.
questa rete nel letto è la mia rovina.

Commento di laclauz

che poi davvero su questi concetti raffinati qui come le metafore sui golf e l’insalata potevo fare di meglio.
o almeno, alternativa, potevo farmi la doccia.

mi dispiace quando non riesco a scrivere le cose bene come vorrei e invece forse se ci stessi su un altro paio d’ore potrei, credo.
ecco, questo mi dispiace, in questo momento, della vita che sto facendo.

(laclauz vaneggia, mettela a letto, per piacere)
(sì sì, con calma e per favore, andiamo, dai)

Commento di laclauz

secondo me siete ingiusti
e alcuni di voi anche un po’ stronzi.

Commento di junior

eh, vedo che come al solito le mie parole non possono fare a meno di innescare dibattiti entusiasmanti, eh.

Commento di laclauz

Sono andata a quella bancarella e cosa vedo (oltre ai golf descritti)? maglie di una marca che si chiamava “La casa del cachemire”, o qualcosa del genere, la cui composizione era lana, polyammide, catrame e non so che altro. Che brutte persone, quelle che inventano i marchi.
(Spero non sia la metafora di come sono io)
E comunque non avevi i capelli da fox terrier.

Commento di cantoediscanto

ma più “poliammide”, dire.

Commento di cantoediscanto

la mia composizione è 100% cashmIre.
E’ quella I che mi preoccupa.

Commento di laclauz

Un giorno con un cliente (che si vantava di avere sempre preso 4 in italiano) mi sono messa a discutere sulla parola in questione, dicendo che si poteva scrivere solo “cachemire” o “cashmere”. Lui era di fronte a me e ha scritto su gugol “cashmire”, dicendo che c’erano tanti esempi e quindi si poteva.
Io mi sono arrabbiata e mi sono permessa di insistere.
Lui non mi ha ascoltato e ha voluto che si scrivesse così.
Non mi hanno più portato dai clienti.
Ora però so che si è messo a fare maglie.

Commento di cantoediscanto

secondo me ti serve un candelor

Commento di Vertigoz

ma uno molto transuente, però :)

Commento di laclauz

anch’io vorrei immedesimarmi in un paio di calzini, possibilmente a righe colorate

Commento di lise.charmel

love, laclauz.

[ dè ]

Commento di desanta

per cortesia qualcuno mi spiega a cosa servono queste cazzo di firme per saviano?
tipo che la camorra dirà ah bè, se lo difendono dei premi nobel, allora?
‘perché lo stato lo difenda’??
Ma, diobonino, se questo povero cristiano ha detto che non ce la fa più a fare una vita da sorvegliato (io l’ho trovata molto bella la sua lettera, tra l’altro) e vuole una vita un po’ più normale, e per questo se ne vuole andare, che stanno firmando a fare?

Ecco. Poi se magari qualcuno venisse e mi spiegasse che non ho capito un cazzo ed è un gesto di umanità bellissimo e commovente, io sarei anche contenta.
Ma dico davvero: contenta.

Commento di laclauz

ecco, uguale uguale.
da due giorni apro repubblica.it e leggo: superate le 10.000 firme, oltre 50.000, 100.000? deppiù!, e io mi chiedo: sì, ma poi? che succede?

ma comunque secondo me siamo noi le stolte, eh. perché sennò come te le spieghi le firme di tutti questi intellettuali e nobel e?
eh?

Commento di Taz

io ho firmato, era per me solo un modo per esprimere la mia solidarietà. non è che poi ho cambiato il mondo eh, era solo un modo per dire “roberto non sei solo”, toh

Commento di lise.charmel

Premessa: Scusa l’accanimento, lise, non ce l’ho con te eh;)

Ma che vuol dire non sei solo?
Che se ne fa di questo appoggio?
Grazie al cazzo che preferiamo che
viva, ma mica mettere una firma equivale a proteggerlo.
Mi sembra pleonastico, se è tutto qui.

Io se fossi saviano penserei ‘tutti bravi a dire siamo con te, intanto la pelle ce la metto io e voi state nei vostri lettini tutti tranquilli’.
Ma forse solo perché io sono molto scorbutica e antisociale eccetera.

E’ che mi dà fastidio che questa cosa sia mostrata come un grande gesto di altruismo, tale da finire in prima pagina, quando mi sembra chi ama la figa aggiunga una riga.
Dov’è l’impegno nel firmare?
Che grande sacrificio degno di nota richiede?
Nessuno.
E va bene, occhei, firmare non è mai un sacrificio ma di solito si firma una petizione, un qualcosa da mandare al presidente della repubblica perché faccia qualcosa a riguardo di qualcosaltro che non ci sta bene.
Ma dire ehi, sai che? a noi non sta bene la camorra e bravo saviano, beh, come dire, mi sembra come firmare sotto non ci sono più le mezze stagioni, sia come coraggio che come utilità.

Mi sbaglio?
E quando chiedo mi sbaglio intendo: c’è un altro motivo o un altro fine che io non ho capito?

Commento di laclauz

hai scritto esattamente quello che penso io su sta roba per saviano.
che poi, banalizzando molto, aggiungerei anche che dire a uno “no, non te ne andare da questo paese meraviglioso” riferendomi all’italia mi sembra proprio una bugia bella grossa. cioè, io scapperei se potessi, e per motivi neanche lontanamente paragonabili.
tra l’altro non credo che per lui andarsene sarebbe la soluzione al problema (cioè, se lo vogliono accoppare a tutti i costi possono farlo pure all’estero, immagino), ma rifiutarsi di rimanere in un paese che se ne fotte di chi cerca di combattere quello che non va non mi sembra così sbagliato.

detto questo, aggiungo: l’insalata bonduelle santa subito, ma se vuoi risparmiare qualcosina ti suggerisco di acquistare da ikea un set di contenitori di tutte le misure concepibili da mente umana alla modica cifra di 3 euri e quaranta. ti assicuro che i loro coperchi hanno una tenuta stagna formidabile.

(lo so, il mio commento è scandalosamente lungo – e sarà pure pieno di refusi – ma sai quanto mi fa fatica loggarmi, non potevo rendere vano il mio sacrificio. ailoviù)

Commento di reme

re-me, tesoro mio :)
Il fatto è che il penso che robi-robi dovrebbe fuggire di corsa e a gambe levate, perché è vero che se lo vogliono accoppare il duomo di Urbino è come Notre Dame, però le robe tipo trenta chili di tritolo sull’autostrada sono più difficili da piazzare in Australia.
Voglio dire: la rete è indubbiamente meno fitta, all’estero.

(lo so che hai commentato solo perché leggi vertigo complusivamente sperando che prima o poi compaia nostra signora dei bloghhi ehhe;)
(anche io, comunque)

Commento di laclauz

ma guarda, in realtà non è che intendo dire che deve star qui eh: fa bene ad andarsene se non si sente al sicuro.
ma in un momento in cui le istituzioni (nella fattispecie il ministro dell’interno) sottodimensionano il fenomeno saviano, vogliono far credere che non ha praticamente dato un contributo, penso che a una persona che si è esposta faccia piacere sapere che gliene siamo grati, che non ha urlato nel deserto, che abbiamo apprezzato il gesto. certo che è comodo, certo che è facile, lo so anch’io che non aggiungo niente.
ma penso (penso io, non ne faccio una verità universale) che se una persona prende coraggio e rischia in prima persona, poi diventa terribilmente avvilente se gli si fa il vuoto intorno. idealmente per me ha solo il valore di un abbraccio virtuale. poi tu penserai: che se ne fa di un abbraccio, non cambia le cose, è lui che rischia la vita, tu no.
lo so anch’io, però penso sempre che nei momenti difficili un abbraccio possa far piacere, nulla più
ciò detto, certo che non è che vado in giro a far la figa da prima pagina “ho firmato per saviano”, ci mancherebbe

Commento di lise.charmel

Ma guarda, lise, io non accuso chi firma di sentirsi figo per questo, solo dico: a che pro?
Evidentemente invece “l’abbraccio virtuale” ha funzionato, visto che lui ha scritto (bene, ancora.) quanto gli abbia fatto piacere e quanto si sia sentito appoggiato.
Quindi bene così, per carità, se lui è stato contento a me fa solo che piacere, solo che continuo a trovarla un’iniziativa non degna della prima pagina di repubblica.

Commento di laclauz




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...