ma anche no


trasferta sofferta
18 marzo 2008, 21:19
Filed under: bll bb bll parlaci di lei

Premetto che io ci ho la fissa che il mio capo mi consideri particolarmente inetta, un po’ perché sono paranoica e un po’ perché sono effettivamente inetta.
Allora succede che tutte le volte che c’è da fare qualcosa di mia unica responsabilità io mi agito tutta e mi concentro moltissimo e dunque, ça va sans dire, fallisco rovinosamente.
Ma oggi, oggi proprio amplein: punteggio pieno.
Siamo ufficialmente in trasferta lavorativa: io, capo, svariati gruppi di stimati lavoratori e diversi metri quadri di carta.
Bene, io penso bene la notte prima di svegliarmi ogni dieci minuti terrorizzata dal non riuscire a svegliarmi e di aprire gli occhi solo quando lui mi busserà alla porta.
(cosa effettivamente successa la trasferta scorsa. Eh. Vabbe’)
Alla fine presa dallo sconforto alle sette rinuncio ad ogni tentativo e mi dico vabbe’ vado a fare colazione per essere superpronta.
Ma.
Oggi è lunedì, quindi i bar sono chiusi.
Ah be’, che non lo sapevi? Provinciale.
Vabbe’, niente, allora aspetto un’ora sotto il portone con una fame della madonna riflettendo sull’utilità delle buste raccogli cacca e di avere un blog.
In cantiere riesco a scroccare uno yogurt a uno dei trasportatori, ma ah, a che prezzo.
Quando io spiego con un certo orgoglio da salutista del cazzo che eh io mangio i cereali la mattina, lui mi fa un sorriso molto tenero e non faccio in tempo a compiacermi del mio successo che il gentil pulzello mi chiede “hai bambini?”
Devo averle incrostate veramente male le occhiaie.
Evito la pippa mangia bambini, ma penso che fin ora decisamente mondo 2 laclauz 0.
Probabilmente il trasportatore che somiglia a Totti mi tiene sempre la porta aperta perché gli ricordo sua nonna.

Poi.
Arriva capo e dice eh ma quella roba là, allora, dicono che non l’hai mandata.
Ora.
Io SO che l’ho mandata, perché l’ho controllata quattro volte.
Però se mi dicono così vado in confusione per direttissima e comincio a pensare io non le ho fatto la proposta! O gliel’ho fatta forse? Io non dormo da settantadue ore. (lo so che è la citazione c’entra appena, ma la sensazione giuro è esattamente quella)
Telefono a studio cinque volte, mi faccio leggere la posta, mi dicono che ehy laclauz, ci hai ragione tu e io penso dio mio adesso viene una di quelle situazioni che l’hai detto no non l’ho detto l’hai detto no non l’ho detto (massì, dai, era qui)
Vabbe’ niente, finisce che sì, loro si erano sbagliati ma io intanto perdo due lustri di vita (utili per produrre bebé, ovviamente)

Poi.
Faccio un fotomontaggio bellissimo e rapidissimo ma appena capo mi si siede vicino vo in confusione e lo sovrascrivo su uno esistente, poi gli modifico l’estensione e non lo legge più. Sembro mr.bean, ma che dico mr.bean, renatopozzetto, ma che dico renatopozzetto, non lo so, sembro uno di quei film dove tu sai che al protagonista sta per capitare un’altra sfiga ma lui non lo sa e allora ti sale un terribile senso di angoscia (a voi no?)

Poi.
Apro l’hard disk portato da studio su cui dovevo salvare le robe e non le vedo.
Voglio piangere.
Perché di nuovo io queste cose io SO che le ho fatte e allora ma allora ma che succede?
(Succede che la cartella è in fondo a destra fuori dalla allegra finestrella, cretina)
Il problema è che penso subito che si sono mangiati tutto i folletti gli elfi i troll, i maghi.
Io ho il terrore delle entità magiche.

Poi.
A cena mi limito a far cadere una stampa del ristorante di cui riesco solo a spaccare il vetro.
Ad assistere alla mia gloriosa perfòrmance solo una trentina di clienti e, che te lo dico a fare, capo.

Ma la migliore la tengo fuori dal B&B.
Dico – ci vediamo domani eh.
Dice – ok, vado a comprare l’acqua, buonanotte.
Ciao ciao buonanotte e ravano con nocuranza nella borsa un metroquadro alla ricerca della chiave.
Cerco la chiave.
Cerco la chiave.
Cerco la chiave.
– ?
– Ehm, non trovo la chiave.
– Vabbe’ ma ho anche io quella di sotto.
Due piani di scale ravanando in cerca della chiave.
– ?
Eh.
Vuoto la borsa per terra saltano fuori un cucchiaino, dei tappi per gli orecchi, ansiolitici a pioggia e altri oggetti che avrei volentieri occultato alla vista di capo ma anche dei passanti vari ed eventuali.
Poi la chiave.
E qui mi chiedo se forse tutto sommato sarebbe stato meglio se davvero avessi perso la chiave piuttosto che queste figure da psicopatica paranoica che magari al cinema ti possono anche fare la simpatia ma non sono proprio i requisiti essenziali per ottenere un lavoro.
No, comunque, guarda, per quell’aumento, proprio ci siamo, eh.

Annunci

12 commenti so far
Lascia un commento

tecnicamente non sei paranoica, ma solo ossessiva ;)

Commento di stefanone

tirare fuori un cucchiaino dalla borsa, se ci si trova su un pianerottolo, non è mai fuori luogo

Commento di junior

se avevi l’irrinunciabile perizoma da borsetta magari l’aumento te lo dà.

Commento di cantoediscanto

Che tenera! :D

Commento di Darknez

Io ti capisco, eh.
Questa cosa delle spedizioni metteva in ansia anche me. Poi ho scoperto le raccomandate con ricevuta di ritorno.

Questa cosa dei bar mi lascia basito. A Milano il lunedì mattina i bar sono aperti (a Roma non so), quindi, recentemente, quando a Legnano (!) un lunedì mattina assai piovoso, essendo senza ombrello, mentre cercavo un bar, mi è stato detto “guardi, è lunedì, sono chiusi”
ho avuto una crisi di pianto, ma ho anche capito tante cose.

Perchè limitarsi al solo cucchiaino, nella borsa?

Marzo è un mese del cavolo

Commento di CarCarlo1

ma chi è il tuo capo per metterti un’ansia così? d’alema? (a me mi metterebbe un’ansia della madonna lavorare per uno come d’alema, che ti fulmina senza dire un micron di parola)

comunque non montarti la testa. non sposerai mai rachel.

Commento di pappinap

allora, best to best, miei fedelissimi:

stefanone: e dici che è molto meglio?

giunior: è fuori luogo se non c’è nessun cheesecake sparso sul suddetto pianerottolo

cantoediscanto: guarda, per un motivo che renderò noto in futuro, relazionato alla mia permanenza mantovana, questo commento, credimi, ha del paranormale. stay supertuned!

Darknez: vuoi dire che scema? ;)

CarCarlo1: eh ma si parlava di un allegato mail. Però mi ha sempre fatto ridere quella cosa che ti viene quando ti arriva una ricevuta di ritorno e sotto c’è scritto: attenzione, questa nota significa che il messaggio è stato aperto, non assicura che sia stato letto o CAPITO.
Ecco, quel capito lì io lo trovo parecchio adatto.

pappinap:…e dici nemmeno monica, nonostante quello che le ho detto?

ciao brutte merde che non commentate, andiamo pure avanti così, fuguriamoci, che tanto tutti sono uguali tutti commentano nella stessa maniera, come no
Bravi bravi, eh.

Commento di laclauz

sono curiosa. e sabato verrò a cercarti in tutti gli intimissimissimi della città: so benissimo che sei frustrata perchè le mantovane lasciano intravedere i triangolini e tu non ne hai il coraggio.

Commento di cantoediscanto

è meno peggio

Commento di stefanone

non mi capacito da giorni: chi diavolo ha detto quella frase delle 72 ore?! mi viene in mente chandler quando si aaddormenta alla riunione e accetta di trasferirsi a tulsa, ma era già sposato! illuminami, please.

Commento di pappinap

ma come, hai detto tanto non sposerai mai rachel, io la davo per buona, per compresa!
E’ ross quando nasce la bambina di rachel e c’è quell’impiccio con joey.
Quello sotto invece è chandelr che dice ti amo a monica che ha il tacchino in testa.
No però guarda, appilcati di più, eh.
;)

Commento di laclauz

ah, eh, grazie. ma c’ho proprio una memoria del cazzo.
oggi ti ho vista su flick’r e dare un volto a una persona che leggi è roba strana, mi ha fatto ridere quella con la salopette e le treccine che sottotitola che dopo friends quell’abbigliamento/acconciatura sembra normale. poi un paio di cose mi hanno inquietato per la somiglianza, una era il fatto che avevi le kickers con gli occhi. forse siamo in due a portarle, spendendo per altro un pacco di soldi.
ciauz.

Commento di pappinap




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...