ma anche no


she dreams in color, she dreams in red
18 giugno 2007, 16:44
Filed under: mai piu senza

Io avevo scritto un post bellissimo che diceva ‘nzacco di cose intelligentissime ma ora giace nei putrescenti meandri di splinder, quindi mo niente: il mondo è stato privato della mia arte purissima [cit]
Intanto.
La mia vita grama procede con travaglio, inarcassa continua a recapitarmi disgustose buste di dimensioni inusitate che mi accolgono la domenica notte quando torno sfiancata da eurocazzostar. Io ho iniziato a ficcarle in una cartellina tappandomi gli orecchi e facendo lalalala, e vediamo come va a finire, vediamo.

Ho tempestivamente mancato l’inaugurazione della mostra inutile, ma invece ho visto la festa della luminara a Pisa, vuoi mettere? Sono una pletora di candeline intorno alle finestre di tutto il lungarno, una roba che non posso definire altro che – fucilatemi – romantica.
Nonostante l’alto tenore lirico di tutto ciò, mia madre mi ha fatto pesare alla morte tal assenza, prevedendo a Villa Adriana un pullulare di contatti professionali che mi avrebbero permesso di uscire dall’indigenza, trovare un fidanzato ricco e lavori meravigliosi occultati in ogni pertugio dell’opus reticulatum.
Questo mi porta a pensare due cose.
Cosa uno, che, mamma, eh, come dire, ecco, giusto un attimo. Però va anche detto che fracassare l’anima come so fare io, modestamente, pochi al mondo, quindi posso anche capire che poi uno cerchi le scuse più improbabili per sbolognarmi altrove.
Cosa due, che devo cercarmi casa di corsa ma di corsa of course proprio, con l’indigenza poi vediamo, magari ci si becca sui viali. Sempre che non passino i lettori di greenwich a dirmi mm, non sei proprio di livello AAA+, si diceva scrivi bene, ma noi si va dall’amica qui al lato, scusa eh.

Comunque.
Ho letto caos calmo, il link non mi va di cercarlo.
Di solito io non sono sensibile ai premi strega, io leggo solo robaccia immonda di terza categoria di minuscole case editrici a prezzi spropositati (state pensando a fernandel, con quel logo brutto, bruttissimo, che si ritrova? Bravi) però questo qui ci aveva il titolo ammicca ammicca, l’omonimia, una copertina brutta ma estraibile e quella sotto non è male, costava sei neuri, e quindi.
All’inizio si arranca un po’, perché è di una banalità sconcertante, quindi ammetto che serve un minimo di fiducia, però ha uno stile che scorre parecchio, il che già sarebbe abbastanza, la trama decisamente non è abbastanza ma quello che mi ha affascinato e fatto fare pensieri lirici di un certo livello, è lo sguardo lucido di fronte alla sua personale quanto banale mediocrità, le considerazioni sull’umana pochezza, messe così, a baco, senza giudizi sociomorali.
Perché io, lo confesso, per l’umana fragilità, ho un debole.
Accettazione, è la parola di oggi.

Annunci

28 commenti so far
Lascia un commento

Sì, il logo della fernandel fa schifo, però ricordiamo che la fernandel pubblica la mai più senza collana de I libri di merda. Chi altro mai?
Ci vediamo sui viali, visto che io mangerò pane raffermo e latte scaduto ma andrò via.

Commento di Gnegnet

Siamo rimasti solo noi?
E gli altri, tutti in ferie?
Sgrunt.

(mi sto lamentando bene? Mh, ho ancora molto da imparare, secondo me…)

Commento di pacomino

Hold on.

Commento di Darknez

davvero. assumere un ministro degli esteri, un corpo diplomatico che si concretizzi in un ambasciatore affidabile ed intavolare trattative di pace.

Commento di diffuse

22 giorni (o sono 23?) dopo che mi ero proposto di passare per il tuo blog, eccomi qui a salutare.

Sono più pigro della nostra comune amica Cicci o Ciccia (non mi ricordo come la chiami)? Spero di no.

Peccato che non sei stata a Roma questo fine settimana, ti avrei offerto un programma veramente alternativo :P

A presto

Commento di Swann77

ciccio! ;)
sciao belo, omaggi

Commento di laclauz

sì vabbe’ ma dove siete tutti?

Commento di laclauz

Presente (e inutile come sempre)!!!

Commento di pacomino

Scusa ma tu fai i post romantici poi non ti lamentare se non stiamo tutti qua a reggerti il moccolo sul lungarno…

Commento di zoca

Mah, che poi non è che sia neanche tanto romantico eh, sto post qua. Sì sì le candeline, ma poi c’è la casa, la mostra, il libro.
Facciamo che questo post non è proprio di livello AAA+ ma tu sei figa.

Commento di zoca

E trovati una casa con un minimo di internet perdio!

Commento di zoca

che roba, mi smerda i post perfino il fido zoca, moan moan.
Io non scrivo più, così imparate, mpf.

Commento di laclauz

ottima la scelta del titolo!

putzerstofen.

Commento di putzerstofen

io ho una casa con internet, ma ho il piccì con il virus e non riesco a connettermi
(nella foto, lo stumento dell’accettazione)

Commento di eddiemac

tutti a invidiare la toscana e la toscana è bella e la toscana di qua e la toscana di là.
La toscana è bella per i turisti. Ti voglio vedere a te, che io se finisco lo zucchero per andare a chiederlo al vicino mi devo fare 8 km. Dico, otto.
Mpf.
Poi Pisa, pisa è la peggio città della Toscana.

Commento di greenwich

Per non parlare degli autovelox dappertutto, mpf.

Commento di pacomino

‘ngiorno, clà
oggi ci sono ànchio

Commento di Lakota

tanto lo so che non siete in vacanza,
sfigati.

Commento di laclauz

certo che siamo in vacanza, che ti credi?
appena esco dall’ufficio vado a fare il bagno al lago

Commento di eddiemac

eddie,
te poi,
guarda,
bocca mia taci.

che fatica l’estate.

Commento di laclauz

siamo nemici (sisi)

Commento di Vertigoz

io caos calmo non l’ho letto ma non mi è piaciuto lo stesso. così, per fare la voce fuori dal coro.

e comunque vacanza stiKazzi (torna a lamentarsi, china sui libri, in un angolino polveroso)

Commento di tantoantipaticaquantostronza

Certo che siamo in vacanza. Io oggi per dire ho anche fatto un’escursione, termica, e sono andato a un paio di happening in ascensore.

Estate fatica, però anche tu che ci metti a ricommentare lo stesso post. E’ come l’insalata di riso che gira e rigira per il frigorifero. Come Pozzetto su rete4. Con tutto il rispetto per questi mostri sacri eh.

Commento di zoca

Eh.
Io sono come i cani, fedeli sì, ma anche che smerdano sempre nello stesso post.

Commento di zoca

laclauz inutile e triste come renato pozzetto con l’insalata di riso di una settimana.

vertie, cretinetti, vieni qua che ti spacco un po’ gli occhiali

tantoantipaticaquantostronza: anche io lo chiamo coro le voci che mi circolano in testa, in effetti ;)

Buona notte amici,
fa quasi fresco stanotte,
vi amo thutthi.

Commento di laclauz

Oggi non fa caldo!!oggi non fa caldo!!
forza, sbrighiamoci, facciamo tutte le cose che la calura ci ha impedito!! (tipo muoversi)
ps: questa era il cetriolino dell’insalata di riso: brutto e inutile.

Commento di Gnegnet

secondo me peggio del cetriolino sono quelli che nell’insalata di riso ci mettono -dioperdonali- i wustel.

Comunque guarda, c’è poco da ridere, noi vecchietti ora che fa il fresco annuiamo ebeti e soddisfatti con la finestra aperta.

Forse potrei scrivere un nuovo post, tipo sulla consistenza dell’aere estivo quando si libra uno zefiro tramontanesco.
Vi piacerebbe, eh?
E invece gnente, mpf.

Ah, gnegnet: secondo te se una persona con le lentiggini e i ricci dopo che l’hai consciuta e le hai è stato un piacere conoscerti ti dice grazie vuol dire vaffanculo non farti mai più vedere?
Perché son diversi mesi che me lo chiedo, mentre tu scarrozzi pizzette per la capitale.
(Junior non è stato d’aiuto)

Commento di laclauz

No, non significa vaffanculo, ne sono certa.Eh, da quando scarrozzo pizzette per la capitale ho meno tempo, anche il fruttivendolo se n’è risentito molto ;-))

Commento di Gnegnet




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...