ma anche no


toxic girl
13 settembre 2006, 23:15
Filed under: bll bb bll parlaci di lei

Scopro con orrore che le gocce di lexotan sono agli sgoccioli, non ve la farò lunga, basti dire solo che tale scoperta ha fatto sì che le ultime gocce sgocciolassero immediatamente in gola. Allora, visto che conseguire una ricetta è giusto un pelo più difficile che agguantare il nobel, si va a cercare dei palliativi in giro per la città. Tipo, entro in farmacia e chiedo la melatonina. La commessa mi guarda come se gli avessi chiesto mezzo chilo di black sugar e va a avvisare il titolare, il quale con la faccia da “ehi qui siamo comprensivi ma fermi” parlando molto lentamente, dice “è proibita” e mentre comincio a dubitare di aver detto morfina invece che melatonina, la voce gli si fa più grave e mormora “e non te la consiglio”
A questo punto me ne vado prima che mi portino di peso in comunità.
Dunque sono costretta a iniziare la trafila infernale all’ospedale per ottenere la mia ricetta.
Affronto ben tre donne incazzate che mi dicono che se tra un mese porto circa duecentotrentasei certificati vedranno cosa si può fare.
Le stordisco abilmente tutte e tre con la pantomima da tossicomane, ovvero lucciconi e “ma io cosa posso fare?”
Ovviamente non è affatto una pantomima.
Nell’attesa di varcare i gironi di vecchi in ciabatte e filippine con carrozzine, mi faccio una cultura sui possibili fiaschi della pillola del giorno dopo; fortunatamente nella sala seguente, accanto alle istruzioni per la prostatite, c’è un planisfero. Ora non so voi, ma io sui planisferi io scopro sempre delle cose che ma pensa tu, dunque quando mi hanno chiamato ero lì tutta presa tra vanuatu e le fiji che ho fatto passare avanti ben due concorrenti. Quando mi sono accorta della svista, una cricca di mefitici colleghi mi ha informato scatarrando che per una nuova udienza si ripartiva dalla selva oscura, e aivoglia a spiegare l’effetto dell’uzbekistan. Dunque mi dirigo risolutamente in infermeria, dove, ah ma non mi dire, la signora dottora, che c’avrà tre anni più di me, si sente in dovere di cazziarmi in tutte le lingue perché non viaggio con una ricetta che testimoni la mia tossicodipendenza.
Ora dico. Vabbe’ che il planisfero è bello e la pillola del giorno dopo, eh! chi lo avrebbe mai detto, ma se avessi avuto la ricetta, lei non ci crederà mai, ma il viaggio nelle sale d’attesa dell’allegro chirurgo lo avrei sostituito voletieri con la playa.
Forse ci crede, fatto sta che mi fa questa ricetta, mugugnando che sicuro ora andrò a spacciare lexotan per la rambla.
Questa epopea potrebbe concludersi in farmacia, ma c’è prima un ulteriore eccitante brivido -rullo di tamburi- quando la efficiente farmacista mi dice che senza numero sanitario non possono darmi nulla: solo quando tiro fuori siringhe e laccio emostatico capisce che forse è il caso di smetterla con la storia dello spaccio di ricette sulla rambla, e mi impacchetta la sudata scatoletta.
Però.
Ora che la scarto vedo che, non solo non è nelle solite disgustose gocce al lampone sintetico ma -orrore!- in inquietanti pasticche delle dimensioni di una supposta, ma soprattutto si chiama lexatin, che mi suona tanto di tarocco di portaportese.
Uhm.
Ci vediamo sulla rambla, mi sa.

Annunci

46 commenti so far
Lascia un commento

C’è posto? No, così mi aggrego ché qua in Italia è ancora più difficile, mortacci!

Commento di JohnnyDurelli

sei una buona persona

(no, non ho bevuto tanto, i swear it)

Commento di Vertigoz

forse perchè ingollare una pillola è meno ansiogeno che star lì a contare 1,2,3,4,5,6,7………. 50 gocce che cadono nel bicchiere con cadenza sempre più lenta :D

Commento di stefanone

Forse ti han dato la pillola del giorno dopo.
(Potrai vedere una diapositiva didattica sul day after appena torna Vertigoz)

Commento di zoca

ma io non ho capito cos’è il lexotan, però.

Commento di greenwich

Pensa green, io non volevo chiederlo, ahah!
E cazz, splinder s’è scordato di nuovo dei miei biscottini, uff…
Vabbé, vado, cià.

Commento di utente anonimo

pure io non so a cosa serve il lexotan.

sara’ un anticoncezionale.

Commento di anonimista

secondo me una medicina per togliere i funghi quelli resistenti dai piedi.

Commento di greenwich

ragazzi miei, se non sapete cos’è il lexotan avete avuto una vita bella, fin ora. Il valium mi rilassa il serenase mi stende il tavor mi riprende c’è chi mi dà energia e chi me la porta via.
zoca, non ho capito quella sul day after. C’entra per caso il fatto che vertigo ha la prostatite? Ci sto pensando da dieci minuti senza risultati. Aiuto.

Commento di laclauz

Ah no, mi riferivo a un altro tipo di giorno dopo, quello post sbronza.

Commento di zoca

Io odio i dolci zuccerosi eppure ora farei di tutto per quella meringa con le nocciole caramellate in cucina. Ho sentito ciccio al telefono e anche lei era triste e mi è salito un groppone orribile, e il tornado di pioggia, e il tempo che non ho, e ho tirato giù il piumino, e voglio bene alle mie coinquiline moltissimo anche se mi costringono a convivere con due cani, e no, non solo perché comprano meringhe caramellate e mi chiamano quando sono la notte in metropolitana a piangere su oh such a perfect day, e perché invece di guardare le gratificazioni incredibili avute da gente incredibilmente talentuosa mi danno per le critiche di una manciata di pixel. Voglio i miei gatti, e invece devo andare a letto ché anche oggi mi sono svegliata alle otto e un quarto e ad arrivare al lavoro ci metto un’ora e mezza e così sono entrata alle dieci e il fatto che non si siano arrabbiati forse è anche peggio, e mi piace il mio capo mi piace proprio tanto è una persona così rilassata e gentile che ancora non ci credo e la segretaria magra fa dei disegni carinissimi che appende in giro e sembra di stare all’asilo e nell’ultimo ci siamo tutti noi sull’arca di noè e a me mi ha fatto prorpio carina e sì mi piace anche lei, e poi non ho sentito l’aneddoto buffo di junior e ora ecco perché questa voragine assurda nel cervello. Il tornado ha divelto un server e non funziona la rete, al lavoro.
Ha ricominciato a piovere.
Voglio uscire dal mio cervello stretto, e non so nemmeno a chi sto dando in pasto tutto questo.
Chissenefrega, mi drogo e spero di smettere di sognare.

Commento di laclauz

cazzo zoca, continuo a non capire mi fai un pvt dettagliato per dementi, grazie, sai che ci tengo.

Commento di laclauz

che c’entra la mia prostatite ??? la mia prostatite è marchio registrato.

Commento di Vertigoz

veramente bella la tua ultima foto, è una delle mie preferite. ma ho delle riserve morali

Commento di Vertigoz

ok, ho studiato, ora so.

E ho visto pure l’ultima foto ed ero pure tentato di tradurre il sottotitolo per l’anglofono, poi ho visto che mi dovevo registrare e c’ho ripensato.

Commento di greenwich

non che in questo post le cose siano migliorare eh.

Commento di junior

del poco che capisco della filosofia orientale, c’è una cosa che mi colpisce. Che loro non sono contro all’alcool e alle droghe, e per estensione non sono neanche contro agli psicofarmaci.

sostengono però una cosa, che mi piace ripetermela ogni tanto quando sono ubriaco.

Dicono che noi siamo un tutt’uno. E siccome siamo uomini, di solito ci dimentichiamo di un pezzo della nostra completezza, lo ignoriamo, il più delle volte per evitare di farci i conti.

Così succede che questo pezzo gli girano i maroni e si ribella, l’equivalente di quando alle medie mettevano il ragazzo discolo fuori dalla classe e poi trovavano il cesso in fiamme.

Così tutte quelle cose che modificano il tuo carattere, in realtà, non fanno altro che togliere barriere che in fondo non c’erano prima che ci complicassimo noi le cose, da soli.

Siccome poi noi siamo, come tutti i sistemi funzionanti, volti all’economia (al riassunto, alla coerenza, di qualunque tipo sia), ammetterai che costruire barriere per poi abbatterle non è che sia sto granchè di lavoro.

Così.

[ dessa ]

Commento di desanta

del poco che capisco della filosofia orientale, c’è una cosa che mi colpisce. Che loro non sono contro all’alcool e alle droghe, e per estensione non sono neanche contro agli psicofarmaci.

sostengono però una cosa, che mi piace ripetermela ogni tanto quando sono ubriaco.

Dicono che noi siamo un tutt’uno. E siccome siamo uomini, di solito ci dimentichiamo di un pezzo della nostra completezza, lo ignoriamo, il più delle volte per evitare di farci i conti.

Così succede che questo pezzo gli girano i maroni e si ribella. L’equivalente di quando alle medie mettevano il ragazzo discolo fuori dalla classe e poi trovavano il cesso in fiamme.

Così tutte quelle cose che modificano il tuo carattere, in realtà, non fanno altro che togliere barriere che in fondo non c’erano prima che ci complicassimo noi le cose, da soli.

Siccome noi come tutti i sistemi funzionanti siamo volti all’economia (vuol dire al riassunto e alla coerenza, di qualunque tipo sia), costruire per poi abbattere ci fa sentire male, ci lascia dentro una sensazione del cazzo. Il che di solito porta agli abusi.

Siamo proprio fatti di merda, per certi versi.

così.

[ dessa ]

Commento di desanta

siccome non so se questo figlio di troia di splinder mi posta o no i commenti, allora ripasserò. Magari ne trovi tre miei (di cui due uguali), magari nessuno.

Il bello della diretta.

[ dessa ]

Commento di desanta

hai mai provato con la ricetta fai-da-te?

Commento di utente anonimo

sì, pubblicato due volte lo stesso commento, splinder di merda.

consiglio di leggere il secondo acciocchè è più completo.

Vuol dire, partendo a leggere dall’alto della finestra, il terzo, dei miei.

Partendo dal fondo della finestra, il secondo, dei miei.

Che i primi due sono quasi uguali tranne l’ultima frase.

[ dessa ]

Commento di desanta

scusa la banalità, e anche il resto…ma proprio non capisco: sei bellissima, fai delle foto da paura, scrivi da dio, insomma hai un sacco di talenti (il plurale è voluto), e ti pigli il lexotan???
PECCHE’ PECCHE’?
C.

Commento di utente anonimo

clà

le ramblas mi stanno un pò fuori mano…
…magari la prossima volta che torni a casa (lessa) – questo è un giochino che nella settimana enigmistica si chiama “scambio di vocali”, ma forse è solo enfatica demenza – fammi un fischio che ne parliamo…
;-D

Commento di Lakota

grazie alle magagne di splinder ho una cosa tipo quattro e dico quattro commenti del dessa.
Se riesco a riprendermi da tutto ciò, riesco anche a dirle, signor dessa che lei di nuovo ha detto quello che vorrei dire io ma molto meglio, tutto ciò mi affascina e mi umilia, il che si può ancora più efficacemente ridurre a I play I sing.
Grazie, davvero.

#22.
io so che sei una donna perché solo le donne (o i commentatori amici della testa di zoca) riescono a dire delle cose così. Così carine, dico.
Prendo il lexotan perchè soffro di ansia, detta molto liscia senza tanti fiocchi. In dei periodi in particolare, in questo periodo in particolare.
Grazie, davvero, e due, è il commento più carino che mi sia mai stato lasciato, quanto meno da un anonimo, rimarrai negli annali ;)

Commento di laclauz

(vertie, vedo che hai omesso scentemente sei bellissima, eh;)

Commento di laclauz

fai delle foto da paura scrivi da dio (sisi) etc. etc.

Commento di Vertigoz

però ho scritto scientemente etc. etc.
vedo che sei ancora in piedi ;-)

Commento di Vertigoz

stavo per scrivere esattamente ciò che ha scritto il vertigoz in quest’ultimo commento.

Amo i refusi.

Commento di greenwich

giuro che me ne sono accorta subito appena l’ho pubblicato.
Niente, una vita senza refusi non sono capace, non c’è nulla da fa’.
Amara constatazione.

Commento di laclauz

cosa gli faccio io alle donne?

le affascino e le umilio.

Ci sto riflettendo su, non so in effetti se sia una bella cosa. Non credo.

[ dessa ]

Commento di desanta

sì, sono una donna. in analisi da 5 anni. Capisco bene di cosa parli quando parli di ansia (ed il resto è tra le righe), ma ho sempre pensato che se il mio cervello crea mostri, bè, devo imparare a gestirmeli da sola, cercare di tirarci fuori qualcosa. senza chimica.parere personale, comunque. se anche con il lexotan fai tutte queste cose belle…forse dovrei prenderlo anche io.
comunque penso che tutti gli uomini qui dovrebbe essere perdutamente innamorati di te. anche quelli fuori di qui.
se fossi un uomo io lo sarei.
ciao
C.

Commento di utente anonimo

vedo che le mie lamentele hanno migliorato la situazione, da quando ho espresso il mio disappunto le cose sono migliorate.
bravi tutti, questo comincia ad essere un posto di classe
e io comunque mi sono innamorato della signora nonappena l’ho vista. purtroppo mi sono giocato male le mie carte dicendo, nei primi tre minuti in cui le parlavo, che secondo me aveva fatto un’università da ritardati più un altro paio di cose agghiaccianti che, sono sicuro, laclauz sarà così gentile da ricordarmi

Commento di junior

gggiugnora parte che non hai espresso niente perché splinder ti ha censurato, oltre al lungo discorso sull’università (durante il quale pensavo: ecco la solita testa di cazzo che ci ha messo venticinque anni a laurearsi e quindi mo’ deve dire che io non so ‘na ceppa) hai detto che ero gobba anzi per la precisione peggio: la simo ha detto “è lei” e tu hai detto “no è troppo gobba”, poi abbiamo scoperto che avevamo una conoscenza in comune e che quella conoscenza era una persona che volevi sciogliere nell’acido, e que mas… tipo una cosa sulle moto che ora non mi ricordo ma che mi ha fatto pensare, ehy, ma c’è proprio del true feeling tra noi, eh.

Quindi dessa, letto quanto appena su riportato, io mi terrei strettole affascino e le umilio ;)

C. comunque penso che tutti gli uomini qui dovrebbe essere perdutamente innamorati di te. anche quelli fuori di qui. lo dico sempre anche io, eh, vogliamo farla una petizione a furor di popolo?

(questa volta ho risposto in ordine inverso perché mi cadeva bene dessa con giunior, ma non ci si faccia l’abitudine, chi prima commenta prima avrà risposta, la legge è legge, ah.)

Commento di laclauz

> vogliamo farla una petizione a furor di popolo?

io voto a favore

Commento di Vertigoz

ahahah sisi.
“ah, piacere signorina laclauz, da lontano ti avevamo visto, ma io non pensavo fossi te perchè ciavèvi troppa gobba”
sono un cazzo di genio, neanche peter griffin sarebbe capace di una cosa simile

Commento di junior

commento qui perchè di la mi dovrei loggare e non ricordo la password.

dunque, le tue foto sono veramente bellissime, e non lo dico perchè sei a me amica ma perchè son proprio belle e anche un cuore di pietra come me le riguarda sempre con piacere.

secondo me dovresti mettere il link di qui per di là in maggiore evidenza perchè secondo me molta gente manco si accorge che hai il fotoblogghe.

e a proposito delle tue foto mi viene in mente fullmetaljacket quando il sergente vedendo sparare palladilardo dice:

“palla di lardo, finalmente abbiamo trovato qualcosa che sai fare veramente bene”

uhm, nessuna insinuazione sulla tua linea.

Commento di Vertigoz

massì, un paio di etti li potresti anche perdere.

Giusto per buttarci il carico, ché qua la briscola è sport nazionale.
Le mail ti arrivano e sono costretto a insinuare per la volta numero due che non mi caghi, o è gmail che se le magna?

Commento di greenwich

allora, primo non si fanno battute sulle persone grasse, secondo in questo luogo in particolare sono assolutamente vietate, terzo andatevene un po’ a fanculo, pavarotti and friends.

Il server funziona di nuovo, ah, che giorni che ho passato, ah.

Commento di laclauz

sono costretto ad aggiungere che il sergente istruttore a palla di lardo ci disse “i tuoi genitori hanno anche figli normali?”. per completezza d’indagine

Commento di junior

tiè, impazzisci su sto sito
http://color.slightlyblue.com/

Commento di junior

Voglio anche io farti complimenti per le foto..davvero notevoli.

Commento di laperville

ma ‘na canna?

Commento di utente anonimo

era male il mio ultimo post ? era male ? parla laclauz, parla !!!

Commento di Vertigoz

vedi perché poi a giunior uno gli vuole bene lo stesso anche se è calvo miope e stronzo, eh.
(E’ bellissimo, ohimé ho solo un’ora di pausa pranzo)

anonimo canna, è un dilemma che anche io mi pongo spesso se non che, a parte un’avversione assoluta per il concetto di fumare, ho il vago sospetto che le canne mi facciano piangere.
E poi il giorno dopo c’ho gli occhi gonfi e non piace, la cosa.
Se hai da suggerire ulteriori stupefacenti da suggerire manda una mail e se ne discute, sono molto intressata.
(sì vabbe’ chiaro, poi ci sarebbe quel problemino che sono salutista, ma mi pare sti andando bellamente in vacca vista la chimica ingerita negli ultimi tempi)

Commento di laclauz

sono stato ignorato. era male.

Commento di Vertigoz

Ciao, le sorelle Tavor e Serenase si che se fossero vere le vorrebbero sposare tutti; il Capitano Prozac è uomo abituato ad agire e poi a non pensare. (…sono alcuni dei personaggi di “cronache della galassia” la saga dei popoli Shiatsu e Tuina) che Sabrina mi ha regalato; un massaggino e ci passa la depression? Ma meglio dei farmaci al banco non preferisci robaccia naturale verde e secca in cimotti coltivati da te medesima che meglio di te ti vorrà bene solo te stessa? ;-) L’ansia e il panico non mi fanno paura (casomai lo contrario) e la depressione mi dona speranza, giustifico rimandando a T. Terzani.

Bisuz, Alessandro

Commento di utente anonimo




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...