ma anche no


viva l'italia, l'italia tutta intera
9 luglio 2006, 11:19
Filed under: bll bb bll parlaci di lei

Sono uscita con chandlerbing e diegoabatatuono prima maniera, direttamente from lombardy state.  Ce ne sarebbero da raccontare ma la mia promoter che mi spinge nel sociale mi ci ha spinto un po’ troppo e quindi non possiamo perché ci leggono tutti.
Solo l’essenziale, per non dimenticare.
(la storia siamo noi)

Mr.ecceziunale veramente ha elargito le sue tecniche di rimorchio, ovvero dire a una donna che ha tre o quattro anni meno di quello che sembra. Questa cosa lo giuro mi ha disgustato e, seriamente, non voglio dilungarmi oltre che ho appena fatto colazione.
E ancora uh, nella mia palestra a milano c’è uno schiavo che ti segue con lo straccio quando cammini e pulisce, a me fa schifo qua che puliscono due volte al giorno né. e cameriere un altro bicchiere che questo è sporco, no anche questo non va bene ma non avete un bicchiere pulito, uhè qui dieci anni fa stavano con le pezze al culo, nè.
Poi ho visto la sua macchina col navigatore e volevo vomitarci dentro per verificare se in caso saltasse fuori uno schiavo dal portabagagli a pulire.
Agli atti comunque che diego abatantuono seconda maniera riscuote la mia più sincera ammirazione, e quindi forse ci sono speranze di redenzione anche per mr.milan.
Chandlerbing era simpatico, e infatti dobbiamo specificare che non è di milano, anche se, lo giura, non è mai sceso più a sud di bologna, e questo lo rende sospetto comunque.

Con buona pace dei i milanesi che osano spingersi fino a cotanto lercio blogghesud, tutto ciò è servito a confermare che
– il milanese è il dialetto più brutto del mondo, testa testa col calabrese (non che il romano sia bello, perdio, ma nemmeno brutto così)
– i luoghi comuni hanno ragion d’essere.
Non ritiriamo fuori la cricca sui luoghi comuni, so che c’è un imprecisato tot di gente per bene ovunque, e dunque pure laggiù, pardon, lassù, solo che io non l’ho mai incontrata, ohinoi.

Ora vado al mare, ma vi voglio belli incazzati con il mio schifoso terrone campanilismo quando torno, mi raccomando.

Annunci

18 commenti so far
Lascia un commento

… forse sarebbe più opportuno uscissi con qualche joeytribbiani dalla garbatella/testaccio …

Commento di Riflessioni

ioi milanesi li riconosco da come tengono il bicchiere e da come tengono la sigaretta… son troppo aperitivo-style vitanaturaldurante.

Commento di anonimista

1- sono dispiaciuto del fatto che ti càpiti di uscire con le persone sbagliate, ma lì forse è un po’ colpa tua
2- mi spiace, ma sei razzista per definizione, o così vuoi dare a vedere nel post
3- se i luoghi comuni sono veri io voglio essere milanese, altrimenti sarò orgoglioso di essere italiano
4- non penso che tu abbia mai sentito parlare il “dialetto milanese” per il semplice motivo che nemmeno a milano nessuno lo parla più. al limite possiamo parlare di accenti e cadenze. e lì de gustibus…

sono sicuro che la tua è una provocazione quanto i personaggi citati sono iperboliche caricature, ma con ciò non vorrei assolutamente smorzare il potenziale flame che trovo molto interessante, anzi:
milano capitale-roma sotto il mare!

Commento di utente anonimo

ero flog

Commento di utente anonimo

chissa’ se a milano fanno le camomille.

Commento di anonimista

che Dio me ne scampi da Milano capitale, ma se vogliamo restare in tema di slogan il mio preferito è MEGLIO TIRANA CHE BARI ITALIANA

MatildaMatilda

Commento di utente anonimo

ci sono un sacco di cadenze più brutte del milanese. dai! il milanese fa tanto “sono in coca di brutto”, mi piace!

Commento di erbasalvia

Bof. Sono desolato.
E’ evidente che c’e’ chi ha elevato Zampetti a modello di riferimento. Dispiace che ti tocchi averci a che fare. D’altra parte il milanese è un po’ ganassa per costituzione, così come i romani sono spesso volgarotti.
Unicuique suum.

Commento di utente anonimo

Il problema e` che a Milano ci sono i RanzaniPerForza, e io da milanese li schifo. Purtroppo e` vero che il dialetto milanese non esiste piu`, e quella che ormai e` rimasta una cadenza viene purtroppo associata a questi sfigati Zampetti-like. Il dieletto dei nostri nonni era invece molto colorito e divertente, ma purtroppo al giorno d’oggi nessuno lo sa parlare.
Alegher alegher, ch’el bűs del cű l’e` negher!

BriggetGionz

Commento di utente anonimo

Il problema e` che a Milano ci sono i RanzaniPerForza, e io da milanese li schifo. Purtroppo e` vero che il dialetto milanese non esiste piu`, e quella che ormai e` rimasta una cadenza viene purtroppo associata a questi sfigati Zampetti-like. Il dieletto dei nostri nonni era invece molto colorito e divertente, ma purtroppo al giorno d’oggi nessuno lo sa parlare.
Alegher alegher, ch’el bűs del cű l’e` negher!

BriggetGionz

Commento di utente anonimo

dai flog, da te non me la aspettavo la coda di paglia.
Puntigliosamente presente, eccomi:

1 – anche io ne sono dispiaciuta, ma se càpita càpita, non te lo scegli, quindi colpe stavolta poche. In particolare se non sono amici tuoi ma parte di una cricca di amici che magari ci vengono pure dall’estero, mettere il muso e restare a casa pare scortese.

2 – chiaro che nel post si gioca, come al solito, però è anche vero che ho conosciuto solo milanesi così e quindi non sono bendisposta. Ma felicissima di potermi ricredere, figurati.

3 – allora, chiaro che i luoghi comuni sono luoghi comuni e quindi pieni di eccezioni, però quello che volevo dire è che hanno fondamento, secondo me. E qui ci torna utile l’anonimo che dice il milanese è un po’ ganassa per costituzione, così come i romani sono spesso volgarotti. E’ verissimo, secondo me perfino il romano è proprio un dialetto intriso di volgarità, (anche trilussa, checchè se ne dica) a roma c’è il trionfo della volgarità, ma ecco, lo preferisco al ganassa, che non ho idea di cosa voglia dire, ma suppongo che sia questo tipo che ho descritto. Se tu preferisci appartenere a questa “categoria” (sempre nel senso lato di luoghi comuni, per carità) buon per te e male per me.

4 – questo è possibile, come ci dice anche briggiuzza, ma mi pare che stiamo un po’ a spaccere il capello, eh, è chiaro cosa volevo dire: la parlata milanese attuale, diobon.

La cosa più triste di tutte è che questo personaggio non è affatto una caricatura, giuro che è tutto disgustosamente vero, e dopo la partita ha tirato fuori un peggio ulteriore inimmaginabile, magari faccio un post due.
Riguardo alla capitale, con tutto il dovuto rispetto, razzismo o non razzismo, la cittàfisicaMilano a la cittàfisicaRoma non gli lega le scarpe, e non credo sia discutibile, tanto meno da un architetto.
(Lo so che giocavi, nè ;)

(comunque litighiamo, sì dai, bellissimo così, era dai tempi delle amiche furbe di leonardo che non si vede la rissa qua)

Commento di laclauz

mai una soddisfazione, bastardi.

Commento di laclauz

Quindi sono sospetto, simpatico e sospetto?tutto sommato me la sono cavata bene!uao!pensavo peggio!
Va detto a parziale giustificazione che diego abatantuono prima maniera non è sempre così, così eccezziunale a volte si contiene!
Ma sotto bologna esiste qualcosa?maddai?Veramente?la terra non è piatta?
ciao ciao un semimilanesedilecco

camilla 86

Commento di utente anonimo

(ma ti ricordi quando hai detto come era bello il mio blogghe, eh? lo ridiciamo? per piacere.)

Commento di laclauz

Chandlerbing era simpatico, e infatti dobbiamo specificare che non è di milano

milanesi che osano spingersi fino a cotanto lercio blogghesud

il milanese è il dialetto più brutto del mondo

so che c’è un imprecisato tot di gente per bene ovunque, e dunque pure lassù

come ormai si dice quassù: “accà nissciun è fess’, laclauz” quindi non accetto la coda di paglia che mi vorresti infilare lì, dove usa stare la coda.
il mio è vero amore per una città dove forse non c’è la storia dell’impero romano, ma c’è la mia e quella dei miei nonni (che parlavano sì il dialetto vero e non avevano certo il cayenne) e questo mi basta e avanza.
e da architetto ti cito il signor Rossi a proposito del concetto di locus: “vi sono persone che detestano un luogo perchè è legato a momenti nefasti della loro vita, altri riconoscono a un luogo un carattere fausto; anche queste esperienze e la somma di queste esperienze costituiscono la città”, per dirti che della cittàfisica poco me ne cale, pur riconoscendone storia e bellezza.
preciso infine che il mio slogan di prima nulla ha a che fare con la politica, bensì ha origini da curva nord (s.siro).
comunque ci siamo capìti. ;)
uè, figa, bèla zio, divanèètto, aperitivino, caffèrino, taaaac.

ora sto meglio.

flog

Commento di utente anonimo

feticismo dell’ultima parola, che diamine!
dico coda di paglia perché sei l’unico che ha preso questo post così sul serio, e non è da te.
Detto se milano a te piace e ci vivi bene, molto meglio per te, I don’t wanna change your mind, I don’t wanna change the world, uhuh :)

(magari lo sposalizio si fa da un’altra parte eh;)

Commento di laclauz

vabè, ma io volevo il flamewar. :_(
flog

Commento di utente anonimo

e’ vero il tuo blog è carino anzi di più veramente simpatico!
ciao

Commento di utente anonimo




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...